De Maggio: "Mazzarri è l’uomo giusto per far ripartire il Napoli, ne sono certo"

Nel corso di ‘Sunday Sport’, Valter De Maggio, direttore di Radio Kiss Kiss Napoli, ha parlato nel suo editoriale.
10.12.2023 18:30 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
De Maggio: "Mazzarri è l’uomo giusto per far ripartire il Napoli, ne sono certo"

Nel corso di ‘Sunday Sport’, Valter De Maggio, direttore di Radio Kiss Kiss Napoli, ha parlato nel suo editoriale: "Voglio dedicare l’editoriale di oggi a Walter Mazzarri, perché sono convinto che sia l’uomo giusto per tirare il Napoli fuori da questo momento difficilissimo. Il Napoli viene da 3 sconfitte consecutive diverse, ma che evidenziano un problema di testa e caratteriale di questa squadra, che alla prima difficoltà si abbatte. Vedi la partita con l’Inter, al gol del 2-0 il Napoli scompare dal campo. Ma le prestazioni non sono mai mancate, tant’è vero che abbiamo commentato che, dopo Madrid, l’Inter e Torino, il Napoli poteva sicuramente ottenere un risultato diverso. Resto convinto che Mazzarri è l’uomo giusto per tirare il Napoli fuori da una classifica difficile e concentrare tutto sulla Champions.

La Champions ad ogni costo. Martedì col Braga c’è assolutamente da staccare il pass per gli ottavi. Da quel momento in poli bisognerà mettere in piedi una classifica che vede il Napoli ormai lontanissimo dall’Inter, a 14 punti, a -12 dalla Juventus, ma la concorrenza per un posto Champions si fa agguerrita. Adesso per quel quarto posto si è allargata la forbice, sono tante le squadre che possono ambire a quella posizione ma su tutte c’è il Napoli. Il Napoli ha il dovere di ripartire, l’occasione giusta è martedì con il Braga e sabato con il Cagliari. Se senza se e senza ma bisogna tornare a vincere al Maradona e risistemare la fase difensiva. Ho visto una squadra in crescita dal punto di vista fisico ed atletico e sono certo che il Napoli ripartirà. Ha bisogno di andare agli ottavi di Champions e almeno da blindare il quarto posto. Bisogna resettare quanto di bello è accaduto l’altro anno, lo scudetto, le feste e una squadra favolosa. Adesso bisogna per forza di cose calarsi in questa nuova realtà e ripartire. E sono certo che lo farà grazie a Mazzarri”.