Ds Lecce: "Noi viviamo di organizzazione di gioco. Sfida impari, ma venderemo cara la pelle"

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show' su Radio Punto Nuovo è intervenuto Mauro Meluso, direttore sportivo Lecce
20.09.2019 17:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Stefano Di Bella
Ds Lecce: "Noi viviamo di organizzazione di gioco. Sfida impari, ma venderemo cara la pelle"

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show' su Radio Punto Nuovo è intervenuto Mauro Meluso, direttore sportivo Lecce: “Falco? E' un giocatore arrivato un po' tardi. Il calcio è pieno di situazioni simili. Le caratteristiche sono sempre state quelle, somiglia un po' a Politano, Berardi, mancino con grande tecnica e velocità. Secondo me ha trovato una situazione di grande positività in questo ambiente. La squadra aiuta a far esaltare un singolo come lui. E' un giocatore che in questo momento sta facendo la differenza in una categoria in cui, in passato, ha fatto pochissimo.

Bisogna essere realisti, siamo una neo promossa, stiamo vivendo di entusiasmo ed organizzazione di gioco, marchio di fabbrica del nostro allenatore. O giochi arroccato in difesa o cerchi di proporre quello che hai sempre fatto da due anni a questa parte. Il nostro è un gioco propositivo, palla a terra. Questo è il nostro spartito e cerchiamo di tenerlo, non so se ci andrà bene, soprattutto contro grandi squadre. E' una lotta impari con Napoli e le big, ci metteremo fame e determinazione.

Scudetto al Napoli e salvezza al Lecce? Firmerei subito. Sarei contentissimo per portare a casa un punto. Liverani? La sua più grossa dote è il carisma. E' un meritocratico, ha portato avanti questa filosofia nella sua gestione, sembra facile a dirsi, ma difficile da attuare. Ha idee sul campo, uno staff tecnico di ottimo valore, sicuramente Liverani è il nostro valore aggiunto. Il nostro centravanti da 20 gol. Monte ingaggi? C'è una marcata speculazione, è un po' fisiologico. Una squadra che si consolida in serie A, ha risorse maggiori.  Noi siamo piccoli ma venderemo cara la pelle. Abbiamo vissuto sul mercato di idee. Luperto? Discorso particolare, sicuramente si tratta di un ottimo giocatore cresciuto nel nostro settore giovanile".