Focolari: “Cambio Zerbin-Kvara da fuori di testa! Garcia non è presuntuoso, è francese”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Furio Focolari, giornalista
18.09.2023 20:20 di  Francesco Carbone   vedi letture
Focolari: “Cambio Zerbin-Kvara da fuori di testa! Garcia non è presuntuoso, è francese”
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Furio Focolari, giornalista: "In casa Napoli c'è un serio campanello d'allarme, ma i tifosi cosa si aspettavano? E' andato via Spalletti, l'uomo che ha trasformato il Napoli. E' andato via Giuntoli che era un collante fondamentale tra squadra e società. E' andato via Kim, uno dei più forti al mondo e non è stato sostituto. Poi è arrivato Garcia in panchina, un allenatore che non ha mai vinto nulla. E' un discreto tecnico, ma nulla di eccezionale. Non voglio dare tutte le colpe a Garcia, ma se Lobotka e altri non rendono più, la responsabilità è dell'allenatore. Il cambio Zerbin-Kvara è stata una roba da fuori di testa, così come le sue dichiarazioni nel post partita.

Il Napoli aveva bisogno di un grande allenatore per sostituire uno Spalletti che ha fatto la storia. Il presidente ha voluto mettere in evidenza il fatto che si può vincere senza gli altri, l'importante è che ci sia lui... ADL è padre-padrone e vuole prendersi tutti i meriti, ma non si può dimenticare la precedente e vincente catena di montaggio.

Garcia presuntuoso? Mi assumo le responsabilità di quello che dico: non è presuntuoso, è francese... Il Napoli l'anno scorso è stata una squadra che ha incantato anche in Europa e ora deve ritrovarsi a prescindere dal proprio allenatore. Le predisposizioni di Garcia però eliminano alcuni elementi di forza del Napoli e questo depotenzia la squadra.

Inter favorita assoluta? Non serviva il derby vinto per capirlo. Ripetersi per il Napoli sarebbe stato difficile a priori, quindi l'Inter è una delle favorite assolute per lo Scudetto. La squadra di Inzaghi quest'anno è una corazzata, anche se vediamo le seconde linee. Il Napoli, invece, è una squadra che ora ha dei buchi pesanti: non puoi davvero pensare di vincere il campionato con Juan Jesus e Mario Rui in difesa. Kvara e i big già appagati? Si sentono orfani, secondo me. Il loro rapporto con il vecchio allenatore era simbiotico ed il gesto a Garcia è stato eloquente. A Spalletti non l'avrebbe mai fatto…”.