Focolari: “Mazzarri incapace di giocare un calcio moderno, non allenava una big da 10 anni”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Furio Focolari, giornalista
23.02.2024 09:40 di  Francesco Carbone   vedi letture
Focolari: “Mazzarri incapace di giocare un calcio moderno, non allenava una big da 10 anni”
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Furio Focolari, giornalista: “Il Napoli non mi è piaciuto, ma mi è piaciuta la reazione dopo il calo fisiologico del Barcellona. Il Barça sta messo davvero male, nonostante il blasone ed il curriculum. I blaugrana sono messi talmente male che basterebbe un buon Napoli per eliminarlo. Osimhen fa un gol da fuoriclasse, dopo aver sbagliato qualsiasi cosa. Ha segnato al momento giusto. La partita di ritorno resta apertissima. La partita di Kvara è stata molto negativa, spero che si sia arrabbiato con sé stesso e non con l’allenatore. Ha giocato davvero male, chi è entrato al suo posto ha fatto molto meglio. Lindstrom e Traoré hanno svoltato la partita, imbastendo l’azione del pareggio. Kvara è un campione e va supportato, però: quindi non può aver smarrito tutto il suo talento di colpo.

Quarto posto? Il Napoli ci deve credere e ci deve provare, ma non ci scommetterei nulla sopra. L’Atalanta va due volte a Milano, ma è una squadra che è ancora imbattuta in questo 2024. Le ha vinte quasi tutte e ha un ruolino di marcia davvero clamoroso.

Calzona e Sarri? Non so se possa presumere tutto ad un ritorno di Sarri al Napoli, ma ormai Maurizio non è più un allenatore capace di incidere ad alti livelli. Ai livelli visti nel triennio azzurro, non lo abbiamo più visto. Con Chelsea e Juventus ha vinto due trofei per il rotto della cuffia. La Lazio di Inzaghi fu fermato dal Covid, altrimenti avrebbe vinto quello Scudetto. Chissà… Per il Napoli meglio il nuovo che avanza come De Zerbi, Palladino e Thiago Motta.

Mazzarri? Ha l’alibi di non aver avuto Osimhen, ma non allenava in contesti seri da ormai dieci anni. Non era l’uomo giusto per il Napoli e ha pagato l’incapacità di giocare un calcio moderno”.