Gazzetta, Condò: "Collegare i furti agli azzurri? L'ha fatto la Procura, non io"

Paolo Condò è tornato sul suo fondo sulla Gazzetta in merito alla presunta fuga delle mogli dopo alcuni fatti di cronaca ai danni dei giocatori azzurri
15.11.2019 15:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Gazzetta, Condò: "Collegare i furti agli azzurri? L'ha fatto la Procura, non io"

Nel corso di Kiss Kiss Napoli è intervenuto il giornalista ed editorialista Paolo Condò è tornato sul suo fondo sulla Gazzetta dello Sport in merito alla presunta fuga delle mogli dopo alcuni fatti di cronaca ai danni dei giocatori azzurri: "E' un fondo non facendo il cronista con il passare degli anni, un commento, anche preoccupato. Con l'immagine felice di Mertens e la moglie negli anni hanno contribuito all'arrivo di tanti giocatori mentre queste notizie potrebbero avere un effetto negativo. Queste notizie io le ho lette sul Corriere del Mezzogiorno, Repubblica Napoli, io mi documento. Il 12 il Corriere del Mezzogiorno scrive che la Procura che lavora in ambito sportivo indaga sulla correlazione e si pensa di poter interrogare anche il famoso Genny a Carogna. L'hanno scritto diversi giornali.

Il problema è stata la tempistica, non prendiamoci in giro. Succede altrove, ma è solo cronaca nera. Ricordo anche problemi per Hamsik, ma nessuno ha collegato, ora è successo dopo il ritiro e la gente era arrabbiatissima. Non li ho collegati io, ma la procura. Prudenza? E' quella che io ho messo nel mio fondo".