Il Roma, Scotto: “Neanche il Cagliari ci credeva. Il Napoli ha perso agonismo"

A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio, è intervenuto Giovanni Scotto, giornalista Il Roma
26.02.2024 21:10 di Davide Baratto Twitter:    vedi letture
Il Roma, Scotto: “Neanche il Cagliari ci credeva. Il Napoli ha perso agonismo"

A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio, è intervenuto Giovanni Scotto, giornalista Il Roma: "Il Cagliari ha lottato fino alla fine, ma probabilmente neanche ci credeva. Quel pallone è stato accolto quasi con incredulità da Luvumbo che era anche dolorante. Miracoli? I numeri dicono che sia possibile, ma io credo sia impossibile. Il mio timore è che quando la squadra si sbloccherà mentalemente, sarà troppo tardi.

Zielinski? Questo Zielinski non serve più. Ieri ha giocato quasi da fermo e ha dimostrato di avere la qualità che Calzona cerca. È un giocatore che ha perso agonismo, ma non è il solo. Zielinski all’inizio del campionato era il migliore, anche con Garcia, insieme a Politano. Mi chiedo perché non giocano i nuovi.

Olivera centrale come in Uruguay? Oggi è una vera e propria emergenza. Juan Jesus nell’1 contro 1 ha dei limiti evidenti e ogni soluzione ben venga. Rrhamani con dei compagni di reparto con grande personalità come Koulibaly e Kim ha reso al meglio, quando tocca a lui essere il leader, ha qualche difficoltà.

Egoismi in attacco? Li ho vissuti male. Torno a parlare di una squadra che, secondo me, ha perso agonismo. Politano ha rinnovato e dovrebbe essere carico, determinato e concentrato. Il suo è stato un errore di superficialità imperdonabile, andava chiusa la partita. Da Simeone me l’aspetto un po’ di egoismo, è una prima punta e lui gioca sempre faccia alla porta.

Kvara che esce col muso lungo? La fotografia di questa stagone. Si è incupito, è nervoso, non credo sia un problema di motivazioni, né che il problema sia il contratto. Dendoncker? Un oggetto misterioso. Cosa c’è da salvare da Cagliari? Salvo Raspadori che gioca sempre fuori ruolo. Turnover a Reggio Emilia? Mi aspetto qualche cambio. Purtroppo non ci sarà Ngonge, ma mi aspetto Traoré e qualcosa in difesa. Penso che Natan meriti una possibilità. Mario Rui? Anche lui. Oliveira ha già giocato e domenica c’è la Juventus. Mi aspetto anche Lindstrom dal primo minuto. Politano meriterebbe un po’ di riposo".