L’ex Gianello categorico: “Dualismo Meret-Ospina? Non fa bene a nessuno dei due”

"Il Colombiano è tranquillo perché ha tanta esperienza sia di club che di nazionale, ma per Alex è un problema".
14.10.2021 20:50 di Francesco Carbone   vedi letture
L’ex Gianello categorico: “Dualismo Meret-Ospina? Non fa bene a nessuno dei due”
TuttoNapoli.net
© foto di Federico De Luca

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Matteo Gianello, allenatore ed ex calciatore, fra le tante, di Napoli e Chievo Verona. “Pellissier mi ha chiamato per il ‘nuovo’ Chievo Verona, ovvero FC Clivense. Sta facendo un grande progetto e dimostra tutto il suo attaccamento alla maglia, ripartendo dalla terza categoria.

Dualismo Meret-Ospina? Non fa bene a nessuno dei due. Nel ruolo del portiere c’è bisogno di avere dei ruoli ben precisi. Il Colombiano è tranquillo perché ha tanta esperienza sia di club che di nazionale, ma per Alex è un problema, perché potrebbe interrompersi il suo percorso di crescita. Il Napoli dovrebbe puntare sull’italiano, così si assicurerebbe un grande portiere per il futuro. Io lo preferisco ad Ospina, non solo perché è italiano. Gli azzurri, comunque, sono in ottime mani. I risultati danno ragione a Spalletti, quindi mi fido delle scelte del mister. Pastorello – procuratore di Meret, ndr – dice di dover fare il bene del ragazzo, dunque andranno fatte delle valutazioni sul futuro e credo che De Laurentiis voglia puntare su di lui.

Infortunio Maignan? Il Milan si è tutelato tesserando Antonio Mirante, nonostante avesse già in rosa Tatarusanu. Per il rumeno non è una bocciatura. Scudetto? È ancora presto, il campionato è lungo. Ci sono tante squadre ben organizzate, e la Juve è in ripresa. Senza togliere nulla ad Ancelotti e Gattuso, Spalletti è un veterano della Serie A e ha fatto già bene in altre piazze. Credo che il Napoli sia più maturo e pronto, speriamo solo che non si senta troppo la mancanza di Osimhen durante la Coppa d’Africa”.