Pres. Lecce: "Napoli a tratti spettacolare, col Liverpool autentica impresa! Luperto? Fatto un sondaggio..."

In diretta su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Sticchi Damiani, presidente del Lecce, in vista del match di domenica che vedrà proprio la sua squadra...
18.09.2019 10:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Bottazzo
Pres. Lecce: "Napoli a tratti spettacolare, col Liverpool autentica impresa! Luperto? Fatto un sondaggio..."

In diretta su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Sticchi Damiani, presidente del Lecce, in vista del match di domenica che vedrà proprio la sua squadra pugliese contro gli azzurri di Ancelotti: “Napoli-Liverpool? Il Napoli è una squadra davvero forte, organizzata, a tratti spettacolare. E' una squadra che gioca un calcio piacevole, ha fatto un'autentica impresa e ha vinto meritatamente, complimenti ad Ancelotti. Non sono certo io a dover dire le grandi capacità di De Laurentiis che ho avuto l'onore di conoscere in Lega, non mi meravigliano affatto i grandi risultati che il Napoli sta raggiungendo in questi anni. I rapporti sono buoni e cordiali, non c'è stata ancora occasione con la nostra gestione di concludere qualche affare di mercato, ma prima o poi accadrà. Credo che il direttore sportivo Meluso, abbia all'inizio del mercato, fatto un sondaggio per Luperto, ma ci è stato detto fosse incedibile, per il resto nessun tipo di trattativa. I rapporti sono comunque eccellenti tra le due società.

Vittoria contro il Torino? Mi ha dato grande soddisfazione, perché è arrivata attraverso una prestazione, attraverso il carattere e la qualità di gioco. La squadra dopo aver subito un pareggio su un rigore molto generoso, assegnato dall'arbitro, avrebbe dovuto subire il contraccolpo. Dopo l'1-1 invece è il momento in cui ci siamo espressi al meglio, creando varie palle gol per vincere la partita con equilibrio e mi ricorda ciò che facevamo l'anno scorso: contro le avversità reagivamo producendo gioco. A Torino abbiamo trovato anche un equilibrio tattico, con l'intuizione del mister di dare sostanza al centrocampo. Un equilibrio tattico che ci è mancato nelle prime due giornate. Con il  Verona avevano esordito troppi giocatori nuovi, a San Siro a causa di infortuni, il mister ha dovuto mettere in campo una formazione poco bilanciata.

Var? Riduce molto gli elementi di sudditanza psicologica, ma rimane comunque un margine di discrezionalità. Siamo alla terza giornata e il Lecce non ha ancora avuto il piacere di consultare il VAR per un episodio a nostro favore, ma non voglio dire che questa sia sudditanza psicologica, però con il Torino il primo rigore era inesistente: Belotti viene spinto a terra da un suo stesso compagno, poi l'arbitro ha deciso da solo, senza consultare il VAR, che fosse rigore.

Scudetto al Napoli e salvezza al Lecce? Ditemi dove si firma".