Primavera, si riparte dal "Tirreno e Sport"

I ragazzi giocheranno dal 1 settembre
09.08.2010 20:33 di Redazione Tutto Napoli.net  articolo letto 3727 volte
Fonte: il Roma
Primavera, si riparte dal "Tirreno e Sport"

La situazione è definita, mancano solo i dettagli, quelli tecnici e quelli economici. Ma, con l’avvio della stagione della Primavera, anche le altre formazioni del vivaio inizieranno la loro preparazione. E potrebbe esere una selezione mista dei nuovi Allievi e della nuova Berretti ad essere l’avversaria della Primavera in uno dei test per il gruppo del tecnico Miggiano. A proposito di allenatori, manca solo l’ufficilità per i nuovi tecnici delle squadre che affronteranno i campionati nazionali. Si tratta di conferme dei rumors delle scorse settimane: Mollo prenderà il posto di Ciro Muro sulla panchina della Berretti, con l’ex azzurro che allenerà gli Allievi Nazionali. Nel domino, l’ex mister proprio degli Allievi, Nicola Liguori, torna ad allenare i Giovanissimi. La Primavera tornerà in campo per il primo test pesante il primo settembre nel torneo Tirreno e Sport. Gli azzurri sono inseriti nel gruppo con Sampdoria e Lazio, mentre la quarta squadra potrebbe essere una tra Chelsea e Manchester City. Nella kermesse laziale ci sono anche Roma, Juve, Inter, Fiorentina e Palermo: un piccolo assaggio di campionato, ma anche di Torneo di Viareggio. Saranno gare importanti, anche perché l’organizzazione ha raggiunto l’accordo per la trasmissione tv delle gare: sarà Sky Sport a trasmettere le gare. Pochi giorni dopo ci sarà l’avvio di coppa Italia e campionato. Qualche settimana in più dovranno attendere le altre formazioni della cantera. Le stagioni di Berretti, Allievi e Giovanissimi avranno lo start-line tra settembre ed ottobre e cresce l’attesa per la composizione dei gironi. La Berretti conserverà il ruolo di serbatoio della Primavera ed è ipotizzabile anche che Mollo seguirà Miggiano nell’idea di emulare il modulo che Mazzarri vuole per la prima squadra. Resta ancora il nodo degli ultimi svincoli e della cessione in prestito o a titolo definitivo di quei giocatori che non rientrano più nel progetto o che hanno bisogno di farsi le ossa per esser più pronti a campionati professionistici. Potrebbero trovare sistemazione in Lega Pro o in Serie D i vari Diana, Monda (che hanno fatto parte del ritiro di Folgaria) D’Urso ed Ammendola (che già sono stati in prestito). Toccherà al direttore Caffarelli chiudere queste situazioni.

S.P