Tenere botta senza tweet e proclami

Nell'ormai lungo ed indigesto periodo nero del Napoli, sono poche le note positive di una squadra che fatica a trovare identità.
15.12.2019 16:45 di Gennaro Di Finizio Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Tenere botta senza tweet e proclami

Nell'ormai lungo ed indigesto periodo nero del Napoli, sono poche le note positive di una squadra che fatica a trovare identità, vittima di un'involuzione cominciata ormai diversi mesi fa. La squadra azzurra non vince, fatica a fare gol ma soprattutto non riesce più a vincere. Ieri la sconfitta, patita nel finale con la rete di Gervinho che ha affondato gli azzurri. Una delle note positive delle ultime partite resta, però, Alex Meret.

SENZA TWEET E PROCLAMI - Il portiere azzurro continua a rendersi protagonista di prestazioni positive, che spesso lo pongono tra i migliori in campo, merito/causa anche di una difesa in difficoltà e di equilibri difensivi molto fragili. Anche ieri Meret si è reso protagonista con la portentosa parata su Gervinho al 70' che ha tenuto in piedi gli azzurri sull'1-1. Meret positivo ed incisivo, come accaduto anche in altre gare: niente tweet o proclami sulla napoletanità sono serviti al portiere azzurro per catturare gli elogi della piazza napoletana, sul campo ha conquistato la fiducia dei pubblico. Sudore e freddezza, i post sui social a volte non servono. Imparare dal passato, a volte, serve,