E' colpa di Meret. Ormai è sempre colpa di Meret

Perchè ‘È colpa di Meret’ sta diventando uno di quei tormentoni chic, in voga nella cultura pop dei pallonari che ne sanno una più del diavolo
17.01.2021 06:15 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
E' colpa di Meret. Ormai è sempre colpa di Meret

La moda. Cambia, si evolve, poi ritorna. Influenza le opinioni, determina le tendenze, si diverte a sconvolgere abitudini che sembravano consolidate. Come i pantaloni a zampa, che sembrano possibili solo fino a che non tornano in voga. Prima di sparire, per poi tornare.

Anche il calcio non si sottrae a questa regola, che non risparmia nessuno. Nemmeno chi, in modo univoco, era considerato come uno dei talenti più luminosi del nostro calcio: Alex Meret.

E poi cos’è successo? L’alternanza con Ospina, che toglie certezze e non certo le trasmette, come lasciato intendere dallo stesso classe ’97 che ha parlato di ‘continuità’ negli auspici per il suo 2021. Qualche sbavatura l’ha commessa anche Alex, ma niente di trascendentale. Ma la moda, quando cambia, non guarda in faccia a nessuno.

Tra le ultime, fastidiose tendenze, c’è quella di consegnare a casa Meret colpe anche non sue, pacchi con un destinatario errato. Perchè ‘È colpa di Meret’ sta diventando uno di quei tormentoni chic, in voga nella cultura pop dei pallonari che ne sanno una più del diavolo. Passerà pure questa, di moda. E tutti saranno nuovamente pronti a celebrare Meret. Come i figli che deridevano i loro genitori per i pantaloni a zampa che indossavano negli anni 70’, prima di indossarli a trent’anni di distanza.