Incredibile in Germania: la Federcalcio vuol punire 4 giocatori per solidarietà al caso Floyd

Federazione calcistica tedesca ha fatto sapere che 4 calciatori rischiano di avere delle sanzioni dopo aver manifestato la loro solidarietà a George Floyd
02.06.2020 14:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
Incredibile in Germania: la Federcalcio vuol punire 4 giocatori per solidarietà al caso Floyd

Incredibile in Bundesliga, la Federazione calcistica tedesca ha fatto sapere che Jadon Sancho, Achraf Hakimi, Weston McKennie e Marcos Thuram rischiano di avere delle sanzioni dopo aver manifestato la loro solidarietà a George Floyd, ragazzo americano morto durante un fermo della polizia.

NELLO SPECIFICO - Il calciatore del Dortmund Jadon Sancho si era tolto la maglia dopo il suo primo gol al Paderborn, mostrando la scritta "giustizia per George Floyd". La Federazione ha precisato che "I giocatori non possono togliersi la maglietta dopo il gol, e il cartellino giallo è stato il giusto provvedimento". Il compagno di squadra di Sancho, Achraf Hakimi, non è invece incorso nella stessa sanzione perché, nonostante abbia mostrato lo stesso messaggio, non ha alzato la maglia oltre la testa. Il Comitato di controllo della DFB, invece, prenderà nei prossimi giorni una decisione sulla fascetta che Weston McKennie dello Schalke 04 ha messo al braccio e sul gesto di  del Borussia Mönchengladbach, che si è inginocchiato in campo. In particolare la DFB vuole verificare se i giocatori hanno commesso l’infrazione di mostrare "slogan politici, religiosi o personali".

L'APPELLO DELLA FIFA - La FIFA ha invitato  gli organizzatori della competizione a mostrare "buon senso" e a tenere conto del "contesto", si legge in un comunicato: "La Fifa comprende appieno la profondità dei sentimenti e delle preoccupazioni espressi da molti calciatori alla luce delle tragiche circostanze dell'affare George Floyd. La FIFA ha ripetutamente espresso la propria opposizione a tutte le forme di razzismo e discriminazione"