Un'altra finale persa dalla Fiorentina! L'Olympiacos vince la Conference: trionfo storico per la Grecia

Ennesima delusione in finale per la Fiorentina, battuta 1-0 dall'Olympiacos che festeggia così la vittoria della Conference League.



29.05.2024 23:43 di  Antonio Noto  Twitter:    vedi letture
Un'altra finale persa dalla Fiorentina! L'Olympiacos vince la Conference: trionfo storico per la Grecia
TuttoNapoli.net
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom

Ennesima delusione in finale per la Fiorentina, battuta 1-0 dall'Olympiacos che festeggia così la vittoria della Conference League.

Scenario a predominanza biancorossa quello che offre lo stadio Agia Sophia: nonostante sia la casa dei rivali dell’AEK, sono quelli dell’Olympiacos in netta superiorità, a provare a mettere pressione alla Fiorentina. Prima del match solita cerimonia, con la coppa portata in campo da Traianos Dellas, ex difensore che in Italia ha giocato con Perugia e Roma. La prima occasione del match è di marca greca, con Terracciano attento su Podence, immediata risposta viola sull’altro fronte col tridente che confeziona una bella azione, ma Belotti non centra la porta. Al 10’ potenziale vantaggio viola su sviluppi di calcio d’angolo con Milenkovic, annullato per fuorigioco. Doppia bella occasione dieci minuti più tardi per Bonaventura, in piena area sul destro, ma il numero 5 prima calcia male e troppo centrale, poi sbatte sull’uscita di Tzolakis. 

Un secondo tempo peggiore del primo. La ripresa inizia a giri più bassi rispetto all’andamento medio del primo tempo: la Fiorentina è più imprecisa e l’Olympiacos man mano inizia a prendere coraggio. Dopo un’ora finisce la partita di Belotti, al suo posto dentro Nzola. Prova a risolvere l’impasse Milenkovic da calcio d’angolo, ancora, ma stavolta è meno preciso e, di testa, non centra la porta. A metà ripresa l’enorme occasione in ripartenza per la Fiorentina: Dodo manda in porta Kouame ma l’ivoriano strozza il tiro e si fa ribattere da Tzolakis. Al 72’ comincia pure la partita del grande ex Jovetic, al posto di capitan Fortounis. Il ritmo si fa meno continuo, l’Olympiacos all’80’ vive l’illusione del gol da corner: il colpo di testa di Iborra, però, si allarga fuori. Nei minuti conclusivi, recupero compreso, prevale la tensione e la situazione rimane immutata. Si va ai supplementari.

El Kaabi trova il colpo decisivo, amarezza viola. Si va dunque all’overtime, che iniziano nel segno delle grandi proteste da parte dell’Olympiacos per un potenziale fallo di mano di Quarta in area di rigore, non ravvisato dal direttore di gara. Serve poi un super Terracciano per evitare il gol dell’ex di Jovetic, in generale è un Olympiacos migliore quello che si affaccia al tempo aggiuntivo, punteggio che però rimane fermo sullo 0-0 anche al minuto 105 e alla pausa. Al 110’ segnali di Fiorentina, con il tiro di Ikone che viene ribattuto in qualche modo da Tzolakis. L’inerzia però è di parte greca e l’Olympiacos trova il gol al minuto 116, con il solito El Kaabi che si divincola dalla marcatura di Ranieri e di testa, sul filo del fuorigioco (con lungo check VAR a confermare) segna l’1-0. Un colpo fatale per le ambizioni di una Fiorentina apparsa già fuori giri da diversi minuti, e messa fuori dal match. Ennesima delusione per Italiano e i suoi, terza finale persa.