ESCLUSIVA - Lobotka era ad un passo dal Palermo: "Sfumò per 1mln, che rimpianto! Grande colpo..."

04.01.2020 12:00 di Fabio Tarantino Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA - Lobotka era ad un passo dal Palermo: "Sfumò per 1mln, che rimpianto! Grande colpo..."

di Fabio Tarantino - Nell'estate del 2017 il Palermo stava acquistando Stanislav Lobotka, 22enne centrocampista del Nordsjælland, società danese. Trattativa ben avviata, contatti continui, poi l'arrivo del Celta Vigo. "Lo acquistò per un milione in più" racconta a Tuttonapoli.net Fabio Lupo, allora direttore sportivo dei rosanero, oggi al Venezia, che consola il rimpianto di quel colpo mancato ripensando alla grande intuizione avuta: "Resta la soddisfazione di aver provato ad acquistare a tutti i costi un giocatore che, col tempo, si è rivelato fortissimo".

Come andò la trattativa? "Era a buon punto, la cifra oscillava tra i 4 e i 5 milioni, poi arrivò il Celta Vigo che lo acquistò per un milione in più con l'aggiunta di qualche bonus. Purtroppo eravamo in Serie B e questo non ci aiutò. Peccato, sarebbe stato un grandissimo colpo". 

Come lo scoprì? "Lo notai in uno dei miei tour quando ancora non ero a Palermo. Lo verificammo anche in video, analizzammo tutti i particolari e ci convincemmo a prenderlo". 

Quale 'particolare' fece la differenza? "Ci piacevano tutte le sue caratteristiche: era molto forte, bravo nel palleggio e nella conduzione della sfera, forte fisicamente. Era giovanissimo ma già completo". 

Ora Lobotka è ad un passo dal Napoli. "Sarà un grande colpo. È il giocatore perfetto per Gattuso, che vuole un calcio intenso e dinamico". 

Nel 4-3-3 agirebbe da regista. "Lobotka può fare sia l'interno che il play, certo non è il classico Jorginho, ha caratteristiche diverse. Assicura un buon palleggio ma anche tanto lavoro in fase di interdizione. E poi ha grande personalità". 

Lo paragonano a Verratti. "Ha minori geometrie e fantasia, d'altronde Verratti nasceva trequartista. Lobotka gioca a tutto campo, ha un dinamismo maggiore. Lo paragonerei a Torreira, per caratteristiche, anche se ha più percorrenza del campo intesa come strappi palla al piede con cambio di passo". 

Lo stava pagando 4-5 milioni nel 2017, ora ne vale almeno 20: cifra giusta? "Per i prezzi che girano oggi, con valutazioni spesso gonfiate, è un buon affare".