Insigne a Dazn: "Sereno per il rinnovo, non voglio che distragga me e i compagni! Sul gol..."

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la vittoria con gol e assist contro il Legia Varsavia in Europa League è intervenuto al microfono di Dazn
21.10.2021 23:12 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Insigne a Dazn: "Sereno per il rinnovo, non voglio che distragga me e i compagni! Sul gol..."
TuttoNapoli.net
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la vittoria con gol e assist contro il Legia Varsavia in Europa League è intervenuto al microfono di Dazn: "Ho fatto un gran gol. Ma sono contento di aver aiutato la squadra a vincere le partite. Ora bisogno recuperare le energi, ne abbiamo spese tante, perché domenica c'è una gara importante a cui arrivare pronti".

Siete diventati più pazienti? "La cosa più importante è non subire gol. Ogni partita le squadre ci studiano e cercano di limitare la nostra qualità offensiva. Dobbiamo stare sul pezzo, specie in fase difensiva, perché a volte ci sbilanciamo troppo e mettiamo in difficoltà i difensori. Stiamo lavorando su questo".

Hai trovato il primo gol su azione: pesava l'astinenza? "No, pesare no, io cerco sempre la prestazione, non importa se non faccio gol. Anche domenica scorsa ero contento perché avevamo vinto anche se non avevo segnato, io cerco di dare una mano".

I tifosi si dicono preoccupati, almeno qualcuno, dalla situazione legata al tuo contratto. Tu come la vivi? "Per ora sto sereno, devo pensare solo al campo. Non posso fasciarmi la testa e pensare ad altre cose. Il mio agente sta parlando spesso con la società, io ho chiesto solo di stare sereno e pensare alle partite. Questo è un anno importante per il Napoli e non voglio che io, i tifosi, i compagni siamo distratti dalle voci su di me. Se i miei compagni vedono il capitano tranquillo loro sono sereni. Dopo l'errore di domenica dal dischetto mi sono disperato e da capitano è un brutto segnale per i miei compagni. Non deve più accadere, io sono il capitano e devo dare forza alla mia squadra. Da quando ho sbagliato il rigore mi sono tirato su e ho cercato di non pensarci, oggi ho fatto una gran prestazione e questa è la cosa più importante".