Karnezis a KK: "Voglio restare qui, mai visto un gruppo così unito! Meret grande talento, Manolas-Kou fortissimi! Su Ancelotti e James..."

Orestis Karnezis, portiere del Napoli che oggi compie 34 anni, è intervenuto a Kiss Kiss Napoli
11.07.2019 12:17 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Karnezis a KK: "Voglio restare qui, mai visto un gruppo così unito! Meret grande talento, Manolas-Kou fortissimi! Su Ancelotti e James..."

Orestis Karnezis, portiere del Napoli che oggi compie 34 anni, è intervenuto a Kiss Kiss Napoli: "Meret ha un grande talento. La sua carriera dipende solo da lui. Ancelotti è un grande. Per noi calciatori è solo un onore. Fa sentire tutti importanti. Voglio rimanere qui. Sto benissimo in questo gruppo. Manolas e Koulibaly formano una coppia fortissima di difensori centrali.

Quanto è importante la testa per un portiere? La testa è fondamentale, è la cosa più importante, bisogna restare sempre tranquilli, sereni, per prendere decisioni fondamentali per gli altri. Ma è proprio questo che ci fa crescere.

Stasera canto? Vediamo, dai (ride, ndr)

Nuove regole con palla da giocare in area di rigore? Proveremo a giocare il più possibile da dietro, cercheremo di farlo, abbiamo giocatori di altissima qualità. Non può venire sempre ma lo faremo.

Ritrovare i tifosi? Quando il San Paolo è pieno ti trasmette una carica particolare. Anche gli avversari sentono la pressione del nostro caloroso pubblico.

Mercato? La squadra ha giocatori fortissimi, soprattutto davanti abbiamo calciatori di altissimo livello. La società sa cosa deve fare e farà di tutto per aiutare la squadra.

Parliamo di James tra compagni? Non ci tocca il mercato, questa è una cosa che riguarda solo la società. Chiunque arriverà, fortissimo, sarà un piacere e lo accoglieremo volentieri.

Il mio sogno? Vincere un trofeo a Napoli sarebbe il top. Ho capito da subito come si vive il calcio in questa città. Tutti quelli che giocano qui meriterebbero di vivere questo sogno

Com'è andato il primo impatto con la città? Mi piace questa passione che è simile a quella greca. Tutti vivono per il calcio, per venire allo stadio, persone da tutte le età, tanti bambini.

Compagno particolare? Ho legato con tutti, è una buona compagnia, questo è un gruppo fantastico, mai visto uno spogliatoio così. Non ci sono persone brutte o cattive, c'è rispetto da parte di tutti".