Vittoria e sosta in tranquillità. Buona prova di Ospina e non può mancare questo Lorenzo

07.10.2018 20:22 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Vittoria e sosta in tranquillità. Buona prova di Ospina e non può mancare questo Lorenzo

 

Ancora una vittoria, ancora una formazione nuova, ancora una partita diversa. Ancelotti ci stupisce ancora ma non sbaglia un colpo. Vince con tutta la rosa questo allenatore e possiamo dirlo senza poter essere smentiti. Un Napoli che poteva chiudere il match già nel primo tempo e la sofferenza dell’inizio ripresa forse va leggermente rivisto ma tutto sommato va bene cosi. Ma facciamo il solito passo indietro: vantaggio minimo massimo sforzo purtroppo. Importante era sbloccarla e passare in vantaggio in una partita sempre strana per il Napoli ma il risultato poteva e doveva essere più rotondo. Sbagliano un po’ tutti e anche in maniera banale. Il Sassuolo ci regala palle d’oro ma non riusciamo a raddoppiare. Sbagliano Zielinski, Mertens, Verdi, dando poi al Sassuolo la possibilità di farsi vedere. Attenzione nessun pericolo per la porta di Ospina ma è chiaro che dai all’avversario la possibilità di uscire dalle corde come un pugile vicino al K.O.

La ripresa è totalmente diversa. Il Sassuolo gioca il Napoli meno. Gli azzurri spingono ma senza riuscire a trovare la giocata giusta. Il gol non arriva e gli ospiti si fanno anche pericolosi con Ospina che fa il Garella e salva tutto. Ancelotti cambia un pò le carte in tavola e con l’ingresso di Insigne il Napoli raddoppia. Fantastico il gol di Lorenzo su assist di Hysaj. La gara si chiude con ancora Ospina che salva su Babacar. Vittoria e sosta tranquilla ma anche un Napoli svogliato non bellissimo che sbaglia tanto anche in fase di costruzione. Importante era vincere, ora si può lavorare su certe piccole amnesie e sperare di recuperare anche qualche infortunato di lungo corso. Finale per le telecronache Sky: sempre peggio. Incredibile ascoltare certi commenti come sul rosso a Rogerio. Se è come la pensano loro allora Mario Rui non doveva mai essere espulso, e poi l’incredibile voglia di vedere il Napoli subire anche un semplice fallo laterale per loro è manna dal cielo.