Del Genio: "Per Ilicic farei un'eccezione alla politica sui giovani: è maturato tardi, entrando farebbe la differenza"

Paolo Del Genio è stato interrogato anche sugli ultimi nomi trapelati in ambito di calciomercato.
22.05.2019 10:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Del Genio: "Per Ilicic farei un'eccezione alla politica sui giovani: è maturato tardi, entrando farebbe la differenza"

Nel corso della solita rubrica su Tuttonapoli, il giornalista Paolo Del Genio è stato interrogato anche sugli ultimi nomi trapelati in ambito di calciomercato per rinforzare la rosa a disposizione di Ancelotti 

Va avanti il discorso Ilicic, un giocatore che non rientrerebbe nei classici parametri societari. Un affare che ti piacerebbe? "A me la regola del Napoli piace, ossia giocatori in crescita da acquistare, ma per Ilicic farei un'eccezione perché mi pare che negli ultimi anni finalmente abbia trovato la definitiva maturazione. E' possibile che i prossimi due anni siano i migliori della sua carriera, perché ha trovato tardi la continuità che serve in Serie A. Per cui credo che puntarci per un biennio non sarebbe sbagliato, a patto che lo sloveno venga a Napoli consapevole che non sarà un titolare inamovibile, ma dovrebbe giocarsela con Callejon, Mertens, Insigne, di certi non gli ultimi arrivati. Con lui però l'organico migliora perché ha delle caratteristiche che al Napoli mancano: salta l'uomo, ha tiro, tiene benissimo palla, può spaccarti quelle famose partite che si fa fatica a sbloccare. In Napoli-Atalanta fece la differenza entrando dalla panchina".

Rumors anche su De Rossi, che però è ancor più avanti con l'età e lascerà la Roma non senza polemiche. "Con quest'acquisto non sarei d'accordo. De Rossi è un giocatore in parabola discendente, non ha lo spunto che può avere Ilicic, che comunque in parabola discendente non è. De Rossi è stato un centrocampista straordinario, ma ormai ha subito tanti infortuni e non vedrei la logica dell'acquisto di un calciatore come De Rossi".