Dir. Gazzetta: "Il Napoli gioca un calcio bellissimo, ma il Milan non meritava il ko"

Stefano Barigelli, direttore della Gazzetta dello Sport, è intervenuto ai microfoni di TuttoMercatoWeb a margine dell’inaugurazione del Festival dello sport
24.09.2022 12:15 di Redazione Tutto Napoli.net Twitter:    vedi letture
Dir. Gazzetta: "Il Napoli gioca un calcio bellissimo, ma il Milan non meritava il ko"
TuttoNapoli.net
© foto di DANIELE MASCOLO

Stefano Barigelli, direttore della Gazzetta dello Sport, è intervenuto ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com a margine dell’inaugurazione del "Festival dello sport" a Trento. E con lui abbiamo parlato del campionato.

Come ha visto questo inizio di stagione?
“È stato un inizio di stagione sorprendente, in testa ci sono Napoli e Atalanta, nessuno lo avrebbe pronosticato. Il Napoli gioca un calcio bellissimo, l’Atalanta rifatta a nuovo è partita in condizioni più modeste. Io dico che quando c’è una sorpresa l’interessa aumenta”.

Invece per quanto riguarda la Roma e le altre impegnate nelle coppe, pensa che queste squadre avranno più problemi in campionato a causa dei troppi impegni?
“Quando vai avanti con le coppe devi sempre scegliere, l’abbiamo visto anche con il Manchester City e il Liverpool, solo il Real Madrid è riuscito a vincere Coppa e campionato. Sicuramente se una di queste squadre dovesse competere per lo scudetto, andando avanti in Europa potrebbe lasciare qualcosa sul campo”.

L’anno scorso la Roma è arrivata a vincere la Conference League ma in campionato non ha brillato
“Mourinho ad un certo punto della stagione ha capito che poteva vincere la Conference e ha fatto bene a puntare su quello, è stato un azzardo vincente. Quest’anno la Roma vuole arrivare tra le prime quattro e ne ha le potenzialità. Credo però che se dovesse andare avanti in Europa League, questa volta Mourinho sceglierebbe il campionato”.

Di questo Milan cosa ne pensa?
"Il Milan gioca un bellissimo calcio non meritava di perdere col Napoli, ha avuto la possibilità di vincere. Competerà per lo scudetto fino alla fine”.

E della Fiorentina?
“Dalla Fiorentina mi aspettavo di più ma diamo tempo al tempo, durante la seconda parte della stagione si ribalteranno molte situazioni”.