Sky, Marchetti: "Con la Champions passo indietro di ADL con Gattuso, ma Rino lo farà?"

A Radio Marte nel corso della trasmissione "Marte Sport Live" è intervenuto Luca Marchetti, giornalista ed esperto di mercato di Sky Sport.
29.04.2021 18:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Sky, Marchetti: "Con la Champions passo indietro di ADL con Gattuso, ma Rino lo farà?"
TuttoNapoli.net

A Radio Marte nel corso della trasmissione "Marte Sport Live" è intervenuto Luca Marchetti, giornalista ed esperto di mercato di Sky Sport: "Spalletti in pole? Il nome è credibile e affascinante perché nei progetti di ricostruzione ha sempre funzionato, checché ne pensino i tifosi. Bene per massimo 1-2 anni? Si può dire di tanti allenatori, pure di Conte. Quando hai una personalità spiccata possono nascere dei conflitti. Sul valore di Spalletti non avrei alcun dubbio, ha tirato il meglio dalle rose che aveva a disposizione. Ha una vasta esperienza e ha gestito piazze complicate, ha vinto all'estero e ha esperienza internazionale in Champions ed Europa League. Fossi in De Laurentiis mi preoccuperei più del carattere che del professionista. Ma se andassero in sintonia diventerebbero una coppia interessante. Bisogna però capire che tipo di progetto ha in testa De Laurentiis per il Napoli. Poi servirebbe trovare l'accordo economico.

Mazzoleni al VAR? Sulle questioni arbitrali non entro mai. Kaio Jorge? Giocatore interessante e sicuramente c'è ampia concorrenza, anche le grandi squadre possono non avere la disponibilità economica di prima. Notizie certe non esistono mai su questi tipi di giocatori. Penso che se il Napoli andrà in Champions De Laurentiis farà un passo indietro ma non so se lo farà anche Gattuso. Sarri? Roma in vantaggio ma molto dipende anche dalla precedente esperienza di Sarri a Napoli. Conseguenze per la Juventus dopo il caso Suarez? A livello sportivo è molto complicato, bisogna individuare la colpa e dimostrarla. A oggi non c'è reato sportivo, nel caso poi bisognerà capire. Credo che ci saranno ripercussioni da un punto di vista etico e di immagine. Per la Juvenus è stato un anno orribile e nessuno se lo sarebbe mai immaginato. Niente campionato, l'uscita dalla Champions, la Super League e questa brutta figura: potrebbe cambiare qualcosa nella presidenza".