VIDEO - Chiariello: "Uno come Koulibaly non si può far mangiare in testa tre volte da Sobolev"

"Fateci caso i problemi del Napoli sono nati quando il bionico Anguissa ha cominciato a picchiare un po’ in testa".
25.11.2021 11:20 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
VIDEO - Chiariello: "Uno come Koulibaly non si può far mangiare in testa tre volte da Sobolev"

Nel corso di 'Tutti in Europa' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la sconfitta del Napoli in Europa League contro lo Spartak Mosca: "Certamente gli episodi determinano l’andamento della gara. Il rigorino c’era, anche se è scandaloso vedere in questa stagione questo tipo di rigori. Il rigore è una cosa seria e va considerato tale. Poi dopo, il secondo tempo mi ha confortato, è un Napoli vivo come dimostrato sul finale di San Siro. In questi giorni un giocatore diventerà fondamentale ed è Demme. E’ l’unico che surrogare Anguissa. Fateci caso i problemi del Napoli sono nati quando il bionico Anguissa ha cominciato a picchiare un po’ in testa, perché la quadratura di Spalletti l’ha fatta lui. La famosa fase difensiva del Napoli poggiava in gran parte sulle sue qualità fisiche tattiche e d’interdizione, consentendo a Fabian Ruiz di dedicarsi al gioco. Oggi Lobotka-Zielinski significa fase difensiva del centrocampo zero.

Poi aggiungiamo che a Napoli dopo Maradona non si può toccare un altro santo, se diciamo che Koulibaly sbaglia sembra che bestemmiamo. Però a San Siro il pareggio è colpa sua e stasera si fa mangiare in testa da Sobolev tre volte. Uno come Koulibaly non si può far mangiare in testa tre volte da Sobolev. Sinceramente Koulibaly non mi ha soddisfatto affatto, così come come Mertens e Zielinski: quasi nulli".