VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Nulla da dire a Gattuso, dominata con 14 tiri a 2. Errori dei singoli"

Nel corso di 'Campania Sport' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la sconfitta del Napoli contro il Genoa nel suo consueto editoriale.
06.02.2021 23:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Nulla da dire a Gattuso, dominata con 14 tiri a 2. Errori dei singoli"

Nel corso di 'Campania Sport' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la sconfitta del Napoli contro il Genoa nel suo consueto editoriale: "Sono partite davvero difficili da commentare. Nel primo tempo il Napoli ha tirato in porta 14 volte, 6 nello specchio, il Genoa 2 volte segnando 2 gol. Possesso palla 67% a 33% per il Napoli. Una partita che se uno guarda queste statistiche dice che il Napoli dopo il primo sta vincendo 3-0 e invece sta sotto di 2 gol. Nella ripresa il Napoli ha dominato in lungo e largo, due legni colpiti, Perin ha fatto otto parate, una determinante su Demme e alla fine chicca delle chicche, all’ultimo minuto, Scamacca sbraccia su Mario Rui, sarebbe un rigorino ma Manganiello ammonisce il portoghese proprio per dare un senso all’amara giornata del Napoli. Settima sconfitta in campionato del Napoli, ogni volta che il campionato aspetta il Napoli marca visita.

Stasera dovremmo fare di nuovo un processo a Gattuso? Francamente la partita di questa sera non chiama in causa l’allenatore, ma Giuntoli e due uomini della difesa. Il Napoli in questi anni ha comprato tre difensori spendendo in questi anni 67 mln, nessuno ha speso di più per la difesa in Serie A, a parte la Juventus. Sono stati indecenti i difensori nel primo tempo, non hanno preso mai un trentottenne come Pandev. Maksimovic regala un gol agli avversari sbagliando l’ennesima uscita del Napoli. Il secondo gol invece chiama in causa Gattuso, perché la fase difensiva del Napoli è fatta male. Ventuno tocchi del Genoa con la chicca finale di Manolas che si fa scalvare stolidamente dal vecchio Pandev. Mario Rui inguardabile e il Napoli non compra un terzino sinistro rimanendo ostaggio di Ghoulam.

Questi errori sono la causa perché De Laurentiis è veramente arrabbiato con Giuntoli, perché quando i soldi li spendi male ecco quello che accade. Stasera non potete dire niente all’allenatore, il Napoli era ben messo in campo ed era vivace. Gattuso l’ha cambiata anche bene la squadra, Politano l’ha inventato mezzala ed è stato il migliore nel secondo tempo. Il Napoli ci ha provato in tutti i modi per recuperarla. Sette sconfitte sono tantissime ma stasera sul banco degli imputati oltre al ds ci sono i giocatori. Non è possibile che giocatori di questo livello facciano errori di tecnica di base, di concentrazione e di tecnica collettiva così gravi. Il momento è veramente difficile, ma la squadra che abbiamo visto a Genoa non è morta per cui ci sarebbe da cambiare chi la guida, ma una squadra viva che ha voglia di combattere e che non le gira nulla bene. Ma ci sono anche scelte che pesano che saranno sciolte a fine anno come un nodo gordiano con un taglio netto”.