Ai quarti con sofferenza: Gattuso si accontenta dei recuperi e del turnover

Gli azzurri, campioni in carica nella competizione, evitano i supplementari ma vengono messi a dura prova dalla squadra di Dionisi
14.01.2021 15:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Ai quarti con sofferenza: Gattuso si accontenta dei recuperi e del turnover

Il Napoli batte l'Empoli 3-2 e accede ai quarti di finale di Coppa Italia, dopo un'altra gara sofferta in cui le note positive sono i recuperi di Koulibaly e Demme (partiti titolari, con Mertens rimasto invece in panchina) ed il minutaggio ai tanti giocatori ruotati. Gli azzurri, campioni in carica nella competizione, evitano i supplementari ma vengono messi a dura prova dalla squadra di Dionisi - bloccato dall'ASL in albergo insieme a tre elementi ed un magazziniere - che con due splendide conclusioni dal limite di Bajrami per due volte riagguanta il Napoli, pareggiando prima il gol di Di Lorenzo - in tuffo di testa su assist di Lozano, ancora una volta il migliore in campo - e poi un gran destro da fuori proprio del messicano, salito a 9 gol e 4 assist in stagione.

Dopo le solite palle gol non capitalizzate nel corso di tutta la gara, mancando prima il 2-0, poi il 3-1 ed anche il 3-2 in grande anticipo con un rigore in movimento calciato alto dal subentrato Insigne, che confermano i limiti sotto porta dell'ultimo periodo anche contro una formazione di B, il gol-qualificazione porta la firma di Andrea Petagna, su situazione di mischia in area su calcio d'angolo. "E' stata una gara difficile - l'ammissione di Gattuso in conferenza - ma l'importante era passare e dare minutaggio ai tanti che non giocavano da tempo. Mi aspettavo questa fatica, ci sta. Ci manca un po' d'equilibrio, è vero, ma creiamo tantissimo, abbiamo sbagliato tanto sotto porta". Ed in questo l'assenza delle punte titolari incide fortemente, ma se Mertens tornerà in campo domenica contro la Fiorentina, presto potrebbe toccare anche ad Osimhen, come riferito da Gattuso: "Ha cominciato a correre a velocità importanti ed ha meno fastidio. Negli ultimi 4-5 giorni si sente molto meglio e presto lo valuteremo in campo".