I rischi per Juve e CR7 per la rottura della bolla: multa o squalifica

16.10.2020 11:30 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
I rischi per Juve e CR7 per la rottura della bolla: multa o squalifica

Cosa rischia la Juve e cosa rischia Ronaldo per aver rotto la 'bolla'? Prova a parlarne l'edizione odierna della Gazzetta dello sport, che spiega come il club rischi davvero poco, anzi, pochissimo, probabilmente niente. Dopo aver informato tutti i giocatori della necessità di rispettare le norme, è stata la stessa Juve a segnalare la vicenda alla Asl, che poi, anche qui da Codice Penale, era obbligata a informare la procura della Repubblica competente. Anche se si arrivasse a una sanzione (il fascicolo è in una fase iniziale) per i suoi calciatori, una responsabilità oggettiva sarebbe improbabile visto il robusto quadro delle “esimenti”.

Tutto da verificare è invece cosa potrebbe accadere relativamente ai calciatori: multa o squalifica?

Si sono registrati altri casi, nel Milan una multa dopo patteggiamento a Paolo Maldini e al dirigente accompagnatore Andrea Romeo per essere entrati nello spogliatoio degli arbitri e aver parlato con loro senza mascherina; l’inibizione di 30 e 20 giorni a Guido Fienga, Ceo della Roma, e al medico sociale giallorosso Massimo Manara, per non aver rispettato, durante un Napoli-Roma, le norme sul distanziamento dei calciatori in panchina. Tutte le violazioni chiamano in causa l’articolo 4, quello sull’obbligo per tutti i tesserati di rispettare codici e norme federali. Ci sono varie correnti di pensiero. Ronaldo e gli altri rischiano una maxi multa? O una breve squalifica? Sarà la procura federale a individuare, se si accertasse una responsabilità, il livello di gravità e le eventuali attenuanti.