Il silenzio di Gattuso prima della gara-verità con l'Atalanta

Alla vigilia non ha parlato Rino Gattuso, ma dall'inizio delle normative Covid è un'infelice consuetudine il mancato ingresso della stampa a Castel Volturno
17.10.2020 09:45 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Antonio Gaito
© foto di Insidefoto/Image Sport
Il silenzio di Gattuso prima della gara-verità con l'Atalanta

Saltato il banco di prova sul campo della Juventus, superando per ora tutto il carico di polemiche conseguente, la sfida odierna contro l'Atalanta darà indicazioni importanti sul campionato del Napoli. Gli azzurri quest'oggi al San Paolo ospitano la squadra del momento, parsa in questo inizio di stagione ulteriormente migliorata, almeno sul piano tattico e della fiducia nei propri mezzi al di là delle scelte di mercato, e che inevitabilmente darà modo al Napoli di poter capire realmente a che punto è il proprio processo di crescita e della conoscenza del 4-2-3-1 che ha ben impressionato nelle prime due sfide a Parma e Genoa.

Alla vigilia non ha parlato Rino Gattuso, ma dall'inizio delle normative Covid è un'infelice consuetudine il mancato ingresso della stampa nel centro tecnico di Castel Volturno e l'appuntamento sarà per le interviste di rito del post-partita. Dopo il ritiro forzato, terminato martedì, il Napoli s'è ritrovato nuovamente in ritiro - stavolta in un albergo cittadino - in vista della sfida di questo primo pomeriggio che Gattuso non vuole sbagliare da nessun punto di vista. Al di là di Insigne infortunato e Zielinski ed Elmas ancora positivi, il tecnico ha tutti a disposizione ed al fianco di Fabian potrebbe lanciare Bakayoko (favorito su Lobotka) nel 4-2-3-1, con in attacco Lozano, Mertens e Politano dietro Osimhen. Nel pacchetto arretrato potrebbe essere confermato il più difensivo Hysaj (favorito su Mario Rui) nella linea con Koulibaly, Manolas e Di Lorenzo.