Napoli-Inter 4-1, le pagelle: Piotr-Fabian stellari, Kou e Karnezis insuperabili, la verticalità di Ancelotti distrugge Spalletti

dal San Paolo, Antonio Gaito
19.05.2019 22:34 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Napoli-Inter 4-1, le pagelle: Piotr-Fabian stellari, Kou e Karnezis insuperabili, la verticalità di Ancelotti distrugge Spalletti

dal San Paolo, Antonio Gaito

Karnezis 7 - Torna titolare e conferma che è tutt'altro che un terzo portiere. Bravo con i piedi nel primo tempo, straordinario nella ripresa nell'evitare il 2-1, proprio poco prima del tris. 

Malcuit 6,5 - Ha grandi mezzi, fisici e tecnici, ma deve razionalizzare le scelte. Firma l'assist per Fabian, ma spesso ignora la superiorità in area per un dribbling o il tiro. Sul rigore perde ingenuamente palla in uscita.

Albiol 6,5 - Suo il tocco leggero su Icardi che costa il rigore, ma la sua prova è più che positiva. Ci mette spesso una pezza e guida la linea difensiva con personalità. 

Koulibaly 7,5 - Prende un giallo dopo pochi minuti, forse eccessivo, ma non condiziona la sua partita che è straordinaria. Nega il gol a D'Ambrosio sulla linea, rende inoffensivo Lautaro e poi Icardi. Miglior difensore del campionato con tanto di premio nel pre-partita, esce con la standing ovation (dall'84' Luperto sv)

Ghoulam 6,5 - Conferma di essere in grande crescita. Dal suo lato il Napoli soffre relativamente poco, ma le cose migliori le fa vedere quando può accompagnare, scambiando nello stretto.  

Callejon 6,5 - Stringe spesso per favorire le discese di Malcuit, gioando sempre per la squadra e sbagliando pochissimo. Bellissimo il lancio con cui manda al gol Mertens alle spalle dei difensori.

Allan 6,5 - Il Napoli va in verticale senza pensarci, inevitabilmente rispetto all'anno scorso finisce per allungarsi di più e c'è un lavoro extra per lui, ma che svolte sempre con più ossigeno rispetto agli avversari. Sradica palloni, spesso agisce da centrale aggiunto ed ha la forza per far ripartire anche l'azione.

Zielinski 7,5 - Straordinario. Sblocca il risultato con una conclusione pazzesca, da quel momento prende fiducia e interpreta bene il ruolo. Nella ripresa con estrema qualità innesca tante ripartenze o spinge la transizione.

Fabian 7,5 - Da falso esterno, partendo largo per accentrarsi, si esprime in modo straordinario. Si fa sempre trovare tra le linee e l'Inter non riesce ad arginarlo. Rientra per sfruttare l'assist di Malcuit dopo l'errore di Milik e poi punta la porta per il quarto gol e la personale doppietta. Al di là dei due gol trova spesso l'imbucata per i compagni e le sue sterzate mandano in tilt la difesa nerazzurra

Mertens 7 - E' l'anima del Napoli. Chiama il pressing, fa scattare tanti triangoli stretti e si ritrova a fare anche movimenti da vera prima punta, come quello che porta al raddoppio peraltro di testa. Esce con la standing ovation, l'urlo 'Ciro Ciro' che risuona sulle note del coro che fu di Diego (dall'80' Younes sv)

Milik 5,5 - Non una grande serata a livello personale. Esce tra gli applausi, ma più di incoraggiamento per la verità: non entra nelle azioni dei gol, spesso impreciso anche quando si abbassa per sviluppare il gioco (dal 76' Insigne sv)