Canale8, Mele: "Vittoria pesante nel calcio decimato dalla pandemia"

Silver Mele, volto di Canale 8, ha commentato sui propri canali social la vittoria degli azzurri sulla Sampdoria
10.01.2022 12:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Canale8, Mele: "Vittoria pesante nel calcio decimato dalla pandemia"

Silver Mele, volto di Canale 8, ha commentato sui propri canali social la vittoria degli azzurri sulla Sampdoria:  "Pesante come ogni vittoria ottenuta nel calcio decimato dal violento ritorno pandemico. Perché l'industria pallonara non può fermarsi e fin quando ci saranno almeno tredici unità disponibili bisognerà provarci. Senza alibi e con immenso cuore. Tre punti d'oro con la Samp che mai si è resa pericolosa ma che avrebbe potuto diventarlo in ogni capovolgimento di fronte. O per ogni rocambolesco rimpallo, nel finale a gambe provate. Invece il SSC Napoli che puntava a riappropriarsi del Maradona ha giocato di squadra, senza eccedere in personalismi o numeri virtuosi: registrando alla perfezione i tre reparti con misure certosine e interpretazioni essenziali. Di sostanza e precisione. Capita così che nel pomeriggio piovoso in cui dalla panchina il negativizzato Luciano Spalletti torna a dirigere i suoi, neanche lo facesse con un joystick, divengano uomini copertina Petagna e Ghoulam. Ovvero i due che nel piagnisteo del tifoso tirapiedi mai avrebbero potuto orientare una gara in serie A. Il primo perché "con Mertens e Osimhen non si riscalda nemmeno", il secondo in quanto a malincuore "ex giocatore dopo l'infame serata Champions col City". Il calcio, meglio lo sport vive anche di altro che non siano numeri o giocate del funambolo. Ci sono la mente e le motivazioni, che se alimentate, stimolate, prese per mano da chi è lì per farlo possono svelare volti nuovi. E cementare il gruppo che è tale solo se sa stringere i denti, lottare nelle fasi più delicate.

Il teorema Spalletti, che ovviamente preferirebbe tornare presto ad avere tutti i suoi campioni a disposizione, ci racconta così di Juan Jesus o dell'intesa di metà campo Lobotka-Demme. Da tempo anche di Elmas che tra gli under 23 europei in circolazione è quello con valutazione lievitata: triplicata rispetto alle confuse comparsate delle precedenti due stagioni. La nottata dovrà passare intanto il Napoli benedice il 2022 alla maniera dell'atleta pienamente responsabile, non più disposto a tergiversare per recriminazioni, scoramenti, depressioni imposte dai fattori esterni. Funziona così per tutti nella recrudescenza pandemica e averne coscienza è oggi valore aggiunto di forza. Sa di quella maturità mostrata anche dagli applausi delle tribune a Lorenzo Insigne : chi da tutto per la maglia va quantomeno rispettato. E non saranno un video, dal tempismo senz'altro discutibile, o una legittima scelta di vita a cancellare una marea di gol, assist ed emozioni decennali.