Tensione a Nizza, scontri tra i tifosi azzurri e la polizia: disordini iniziati con una bomba carta lanciata sull'autostrada

A riportarlo è l'edizione online de la Gazzetta dello Sport
02.08.2015 18:46 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Tensione a Nizza, scontri tra i tifosi azzurri e la polizia: disordini iniziati con una bomba carta lanciata sull'autostrada
TuttoNapoli.net
© foto di FM/TuttoNapoli.net

Scontri e incendi a Nizza prima dell'amichevole Nizza-Napoli. A rivelarlo è l'edizione online della Gazzetta dello Sport: "I disordini sono iniziati alle 17.25 quando un gruppo di tifosi napoletani ha lanciato una bomba carta che ha causato un incendio nei pressi del casello autostradale Saint-Isidore, a poche centinaia di metri dallo stadio Allianz Riviera. Immediato l'arrivo dei pompieri, impegnati a spegnere anche altri focolai in zona appiccati dagli ultrà italiani. La barriera autostradale è stata chiusa per consentire l'intervento, ed è stata riaperta solo dopo un'ora circa. La polizia francese nel frattempo è intervenuta con i blindati anti-sommossa e un fitto lancio di lacrimogeni per disperdere i tifosi del Napoli, che si trovano ora in un angolo del parcheggio dello stadio, vicino al Museo dello Sport. La situazione sta tornando sotto controllo, non sembrano esserci altri disordini, ma la polizia per il momento ha allontanato tutti i gruppi e le famiglie dalla zona, in attesa che tutto ritorni sotto controllo. Sempre nei pressi del casello di Nizza Saint-Isidore, degli ultrà hanno lanciato dei pesanti massi dal cavalcavia sulla strada sottostante".