Koulibaly rivela: "Mbappé? Nessuna pozione magica, l'ho studiato bene! Voglio un titolo col Napoli! Mercato? Tante voci, ma non ci penso..."

08.11.2018 17:59 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 29975 volte
Koulibaly rivela: "Mbappé? Nessuna pozione magica, l'ho studiato bene! Voglio un titolo col Napoli! Mercato? Tante voci, ma non ci penso..."

"Mbappé? Nessuna pozione magica, ho fatto quello che dovevo". Umile e diretto Kalidou Koulibaly, che ai microfoni di Afriquefoot commenta la sfida al Psg e la strepitosa scivolata con la quale ha fermato l'attaccante francese: "Ogni rivale ha i suoi pregi e devi trovare la chiave giusta per fermarlo. Mbappé è un giocatore molto, molto veloce. L'abbiamo visto alla Coppa del Mondo, l'abbiamo visto in Ligue 1. È un giocatore che cammina sull'acqua ed è molto difficile anticipare i suoi movimenti. Provo a difendere come mi piace. Martedì ha funzionato bene e sono felice.

Tre aggettivi per descrivermi? Sono un giocatore che cerca già di dare tutto, che non lascia mai andare nulla. Quindi tre aggettivi, è un po' difficile ... Direi che "l'umiltà" per me è molto importante. Il "rispetto" perché penso che senza rispetto non andiamo da nessuna parte. E per l'ultimo, non lo so... sono una persona che non rinuncia a nulla. Sono sempre "testardo" e cerco sempre di dare il meglio di me stesso.

Voci di mercato? Sto ancora lavorando per migliorare me stesso. Non ho bisogno della finestra di trasferimento o di qualsiasi cosa per migliorare. Sono un professionista, ogni giorno cerco di diventare un giocatore migliore. Certo, fa piacere sapere di interessare a tanti club, ma ora sono totalmente concentrato sul Napoli. So che sono cose che non dovrebbero distrarmi. Soprattutto perché il calcio va molto veloce in entrambe le direzioni. Oggi parliamo di me in modo positivo. Ma la cosa più importante è che rimango un giocatore di qualità. Quindi cerco di mostrare le mie qualità per il bene della squadra. Dopo, vedremo cosa succederà. Siamo all'inizio della stagione, non ho bisogno di pensarci. Per me, la cosa più importante è che il Napoli si qualifichi per il prossimo turno di Champions League.

Coppa d'Africa? Sarà difficile. Come l'anno scorso, abbiamo avuto un programma intenso fino alla Coppa del Mondo 2018, è stato difficile avere una vacanza. Ma quest'anno cercheremo di fare la stessa cosa dell'anno scorso. Darò tutto nel club, cercherò di andare il più lontano possibile e cercherò di vincere un titolo con il Napoli. Poi ci penserò. Gestirò la fatica con lo staff di Napoli e Senegal per essere pronto per la Coppa d'Africa. Ma prima, come detto, ho intenzione di fare una grande stagione con il Napoli.

Io futuro miglior giocatore africano? I singoli titoli vengono spesso assegnati ad attaccanti, giocatori che segnano gol. È difficile per un difensore. Per me, la cosa più importante è che sono riuscito a disputare una buona stagione l'anno scorso e questo successo mi spinge a lavorare di nuovo per migliorare. Certo, questo trofeo è qualcosa di importante. Che vinca il migliore".