AUDIO - Gianni Di Marzio: "Fossi in Gattuso non rimarrei. Vorrei vedere Emerson al Napoli"

A commentare le notizie di giornata a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato mister Gianni Di Marzio.
11.05.2021 17:40 di Francesco Carbone   vedi letture
AUDIO - Gianni Di Marzio: "Fossi in Gattuso non rimarrei. Vorrei vedere Emerson al Napoli"
TuttoNapoli.net

A commentare le notizie di giornata a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato mister Gianni Di Marzio.

Che ne pensa di De Paul?
"E' un giocatore importante, con personalità, difficile oggi trovare centrocampisti con carisma. Gioca a tutto campo, è determinante nella fase offensiva, sa attaccare bene lo spazio. E' un giocatore che manca per esempio alla Juventus o al Napoli. Può fare comodo a parecchie squadre, anche alla Roma e all'Atalanta".

In prospettiva, questo Napoli per puntare al titolo cosa manca?
"Un esterno basso a sinistra. Io vorrei vedere lì Emerson Palmieri, che è un giocatore moderno e non so perché non giochi al Chelsea. Dalla parte opposta Di Lorenzo è un buon giocatore ma nulla di più. Ha fatto sì la gavetta, può migliorare ma non ha i tempi giusti, anche quando porta palla. Farei qualcosa quindi anche a destra. Se dovesse andare via Koulibaly si dovrebbe prendere un centrale forte, Manolas non mi ha entusiasmato. Gli esteri alti ci sono, in attacco anche. Poi c'è da decidere in porta, se dare fiducia o meno a Meret".

Gattuso è in uscita, si parla di Spalletti:
"In condizioni normali Gattuso meriterebbe la riconferma, come uomo e come allenatore, ma io al suo posto non ci resterei. Lo hanno massacrato. Il rapporto con il presidente non è idilliaco, una parte dei media napoletani lo hanno trattato malissimo. Io me ne andrei". 

Chi vedrebbe bene sulla panchina della Juventus?
"Io farei di tutto per prendere Gasperini, che è partito dal settore giovanile della Juventus. Ha lavorato benissimo all'Atalanta. Credo sia da Juve. Mi piacerebbe un ritorno in società come presidente onorario di Del Piero".

Che Roma sarà? Circola già i primi nomi:
"I nomi sono di prima qualità, bisogna considerare la compatibilità tra i vari giocatori. Non si fanno le squadre con le figurine. Servono giocatori funzionali e di personalità. La forza di Mourinho vuole che lotti per i primi quattro posti. E avrà anche un procuratore che saprà allestire una squadra di livello".