Cobolli Gigli: “De Laurentiis ha sbagliato a dare del pirla a Pirlo, mercoledì Napoli favorito”

In diretta ‘Punto Nuovo Sport Show’ nel corso di Radio Punto Nuovo, è intervenuto Giovanni Cobolli Gigli, ex Presidente della Juventus
18.01.2021 19:30 di Francesco Carbone   Vedi letture
© foto di Filippo Gabutti
Cobolli Gigli: “De Laurentiis ha sbagliato a dare del pirla a Pirlo, mercoledì Napoli favorito”

In diretta ‘Punto Nuovo Sport Show’ nel corso di Radio Punto Nuovo, è intervenuto Giovanni Cobolli Gigli, ex Presidente della Juventus: “Multe alla Juventus? È stata una scelta giusta! La sentenza Juventus-Napoli va accettata, rodersi il fegato sul passato è inutile. C'è qualche incongruenza: se Sandulli parla di dolo, di fronte alla sentenza del Coni deve dare le dimissioni. Un presidente come Gravina deve domandarsi cosa ha sbagliato. Sandulli ne ha dette di tutti i colori anche nei confronti della Juve. De Laurentiis si è lasciato andare a qualche dichiarazione non degna di un uomo del suo livello. Dare del pirla a Pirlo o parlare in una telefonata privata a Draghi non è stato all'altezza del nobiluomo che è De Laurentiis. L'ho sempre apprezzato per i suoi contenuti, è uno con le palle. Poi, quando ci mandava tutti a cagare, lo apprezzavo meno! De Laurentiis è un uomo in gamba, riesce ad avere un'ottima gestione. Non gli si può dire nulla. Supercoppa? Il Napoli arriva da una grande partita contro una squadra debole, mentre la Juve ha fatto una pessima partita contro una squadra forte. Quindi, il Napoli è favorito all'85%. Pirlo allenatore? Mi convince, ha ristabilito l'ambiente Juventus. Ha anche delle idee giuste. Pirlo avrà le sue responsabilità, ma io non avrei preso Cristiano Ronaldo. Pagare un calciatore 30 milioni l'anno mi è sembrato non in linea, anche perché non ci sono gli sceicchi alle spalle. Dybala? Mi ha confortato l'opinione che ha avuto di lui Platini, non lo venderei come ha voluto fare Paratici negli ultimi due anni. I 38 scudetti esposti? Vanno accettati i giudizi e le sentenze. Sono atteggiamenti anche superflui".