Di Gennaro: "Napoli-Atalanta sarà uno spot! Gattuso può rischiare con Bakayoko e Osimhen"

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di è intervenuto Antonio Di Gennaro, opinionista.
16.10.2020 20:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Di Gennaro: "Napoli-Atalanta sarà uno spot! Gattuso può rischiare con Bakayoko e Osimhen"

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di è intervenuto Antonio Di Gennaro, opinionista: "Napoli-Atalanta sarà uno spot per il calcio, oltre al gioco hanno grandi individualità. Difficile trovare una favorita, il fattore campo a queste condizioni è difficile poterlo avere. Negli ultimi tempi sceglierei sempre squadre così, sono squadre con idee e spettacolarità".

I NUOVI ARRIVATI - "Il Napoli con l'acquisto di Osimhen ha risolto una problematica, era tanto che non aveva un attaccante con quelle caratteristiche. Mancava anche uno a centrocampo come Bakayoko, che può dare forza, strappo ed equilibrio. Acquisto oculato, il Napoli peraltro ha già qualità a centrocampo. In fase di attacco sarebbe 4-2-3-1 ma in fase di inserimento c'è Fabian Ruiz e diventerebbe più offensivo. A livello tattico ci sarà da stare attenti ma Bakayoko e Osimhen garantiscono forza fisica e di allungare la squadra. Il Napoli ha la possibilità di rischiare, il coraggio che oggi richiede il calcio europeo. Poi conteranno molto anche i duelli individuali".

SULL'ATALANTA - "Atalanta importante sui 16 giocatori? Assolutamente, hanno anche tanti trequartisti che possono sfruttare le qualità della squadra. Miranchuk è un altro giocatore che sfrutterà questa capacità, poi ora Gomez può fare il regista nel 3-5-2 oltre al trequartista. Dovrà essere bravo tatticamente il Napoli, con Bakayoko che dovrà sporcare queste giocate. La partita è interessante e da vedere: sarà vista in tutto il mondo perché merita. La gara vale per lo Scudetto? Assolutamente no ma possono lottare durante l'anno. Inter e Juventus sono più forti, Atalanta e Napoli (insieme alla Lazio) partono più in basso. Gli acquisti del Napoli sono stati fondamentali e l'Atalanta non stupisce più, ha pure imparato a gestire i momenti della partita".