Inter deludente, ma Conte è soddisfatto: "Nulla da rimproverare alla squadra"

Intervistato da Sky Sport dopo il pareggio contro il Borussia Monchengladbach, il tecnico dell'Inter Antonio Conte ha commentato
21.10.2020 23:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Inter deludente, ma Conte è soddisfatto: "Nulla da rimproverare alla squadra"

Intervistato da Sky Sport dopo il pareggio contro il Borussia Monchengladbach, il tecnico dell'Inter Antonio Conte ha commentato: "Come tutta la squadra Eriksen ha fatto una buonissima partita con grande impegno. Gli abbiamo chiesto di essere più decisivo nella fase di possesso e penso abbia fatto una buona partita come tutti gli altri ragazzi".

Prosegue il momento no per l'Inter.
"Dobbiamo concentrarci sul campo e cercare di fare del nostro meglio e di fare il massimo. Noi dobbiamo fare quello. Sicuramente non è stato semplice oggi a ricevere la notizia alle 17 di Hakimi che era positivo. Fino a stamattina si è allenato con noi, doveva anche giocare e quindi avevamo preparato delle situazioni. Però è giusto affrontarle e ho detto ai ragazzi di affrontare questa situazione a testa alta. Non era facile nemmeno dal punto di vista psicologico ma i ragazzi hanno dimostrato di essere prima uomini che calciatori".

Partiti non bene come l'anno scorso con lo Slavia Praga?
"Non si possa paragonare la partita di quest'anno con quella dello Slavia Praga. Quella volta non facemmo una grande partita. Oggi la partita è stata giocata bene contro una squadra che ha un grande potenziale. Nonostante questo la partita l'abbiamo fatta noi, non ricordo parate di Handanovic mentre noi abbiamo avuto occasioni per vincere la partita. Non ho niente da rimproverare ai ragazzi, si può migliorare perchè in alcune situazioni magari c'è qualche errore e noi dobbiamo essere bravi a lavorare e migliorarli".

Squadra un po' stanca alla fine?
"Sinceramente io penso che oggi dalla panchina potevamo veramente fare molto poco anche perchè c'è stato il primo cambio di Lautaro per Sanchez. Poi è entrato Bastoni che è rientrato dal Covid e ha fatto due allenamenti con noi, Brozovic veniva da un affaticamento muscolare, Sensi non c'era, Nainggolan si è allenato con noi ieri la prima volta. Sanchez è da valutare. A volte va saputo interpretare ma vedremo domani che situazione ha".