Alla ricerca della normalità dopo polemiche e rumors smentiti: il Napoli lavora per il tour de force

Senza 13 nazionali, a Castel Volturno si continua a lavorare sotto ogni aspetto in vista del prossimo tour de force che sarà decisivo
14.11.2019 18:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Alla ricerca della normalità dopo polemiche e rumors smentiti: il Napoli lavora per il tour de force

Senza 13 nazionali, a Castel Volturno si continua a lavorare sotto ogni aspetto in vista del prossimo tour de force che sarà decisivo per squadra e soprattutto allenatore. Carlo Ancelotti ha a disposizione anche Lozano, risparmiato dal Ct del Messico, e punta a recuperare Allan, Manolas e Ghoulam che anche ieri hanno svolto lavoro personalizzato, aspettando buone notizie da Arek Milik, che oggi farà rientro per dei problemi muscolari che gli hanno fatto già saltare la sfida al Genoa. Il tecnico però dovrà insistere principalmente sulla testa, anche perchè il momento è complesso non solo in campo per quanto riguarda i risultati. In città la frattura con la squadra continua ad essere evidente, dopo la decisione del gruppo di non rispettare il ritiro imposto dal club. E le polemiche non mancano, non solo per lo scontro che il club potrebbe aprire rivolgendosi al collegio arbitrale per la decurtazione del 25% di una mensilità.

In città continuano a far discutere diverse ricostruzioni di organi di stampa che - anziché attendere le indagini - hanno azzardato un piano criminale legato al tifo dietro ad alcuni fatti di cronaca. Ed anche in questo caso lo spogliatoio non è rimasto indifferente. E' bastato un post della moglie di Allan, che accusava i tifosi in seguito ad un furto nella sua abitazione e ad un insulto rimediato al supermercato, per collegare questo episodio ad un furto nell'auto della compagna di Zielinski, a quanto pare ad opera di extracomunitari. La sosta per le nazionali ha poi complicato le cose: con Lady Zielinski in Polonia e la moglie di Insigne che ha fatto ritorno da Posillipo alla casa dei genitori a Frattamaggiore - come routine nel periodo della nazionale - diversi organi di stampa hanno parlato di 'paura' o 'fuga'. Voci che hanno disturbato lo spogliatoio, Zielinski che ha smentito tramite la radio ufficiale mentre Genny Insigne e la sua famiglia hanno voluto farlo pubblicamente. Un altro polverone in un momento già delicato e per il club un ulteriore danno d'immagine per rumors incontrollati che si diffondono rapidamente sulla stampa di tutto il mondo.