Il grande paradosso (a sorpresa) tra la capolista e l'undicesima in classifica

L'Inter, prossima avversaria in Coppa Italia, ha quasi doppiato il Napoli: ci sono 24 punti di distanza tra le due squadre
11.02.2020 10:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il grande paradosso (a sorpresa) tra la capolista e l'undicesima in classifica

L'Inter, prossima avversaria in Coppa Italia, ha quasi doppiato il Napoli: ci sono 24 punti di distanza tra le due squadre. Sono 54 quelli della squadra di Conte, prima in classifica con la Juve, mentre il Napoli, undicesimo, è fermo a 30, a dodici lunghezze dal quarto posto occupato dall'Atalanta. Eppure c'è un grande paradosso tra le due squadre. Riguarda la composizione della rosa. Il Napoli ha tre portieri di livello, ovviamente ognuno ha il proprio valore tecnico ma sono tutti affidabili, potrebbero essere titolari altrove, in squadre di livello differente. 

EMERGENZA - L'Inter, con l'infortunio di Handanovic, ha scoperto un "buco" da dover tappare. Padelli, nel derby, non ha convinto, così è nata l'idea Viviano, 34 anni, svincolato. L'ex Torino aveva collezionato appena due presenze nei precedenti due anni all'Inter, questo perché Handanovic rappresenta, da anni, una garanzia, il titolarissimo che non conosce turnover. Il terzo portiere, Berni, è una sorta di «mascotte», in sei stagioni all'Inter non ha mai raccolto neppure una presenza, negli ultimi dieci anni ha giocato appena dieci volte. 

ABBONDANZA - Differente la situazione in casa Napoli: Meret, l'ex titolare (?), è tra i candidati (con Gollini) ad un posto per Euro 2020; Ospina, ex Arsenal, è il portiere della Colombia e vanta un'esperienza internazionale invidiabile; Karnezis, oggi terzo portiere, era il titolare dell'Udinese fino a pochi anni fa. Dopo l'addio di Reina, il Napoli ha stravolto le gerarchie tra i pali, costruendo un reparto - per abbondanza - tra i più forti in Italia. Lo ha confermato anche Gattuso, sabato, in conferenza: "Ospina o Meret? L'unico problema è che Giuntoli e il presidente hanno comprato tre portieri forti, perché anche Karnezis lo è. Chi vedo meglio, gioca". La capolista Inter, con Handanovic out chissà fino a quando, s'è accorta d'avere un problema. Un piccolo grande paradosso...