Mazzarri a Madrid senza terzini sinistri: la decisione sullo svincolato

E' già vigilia di Champions per il Napoli di Walter Mazzarri. Il tecnico toscano domani tornerà a guidare i partenopei nella massima vetrina europea
28.11.2023 09:50 di Redazione Tutto Napoli.net Twitter:    vedi letture
Fonte: di Antonio Gaito
Mazzarri a Madrid senza terzini sinistri: la decisione sullo svincolato
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

E' già vigilia di Champions per il Napoli di Walter Mazzarri. Il tecnico toscano domani tornerà a guidare i partenopei nella massima vetrina europea dopo ben 12 anni, ovvero da quello sfortunatissimo Chelsea-Napoli agli ottavi di finale che ai supplementari premiò i blues che poi proseguiranno vincendo la competizione. Mazzarri ripartirà dal nuovo Santiago Bernabeu al cospetto dal Real Madrid, ma con la consapevolezza (e forse anche la leggerezza) che in ogni caso la qualificazione potrà giocarsela nell'ultima gara al Maradona - avendo due risultati a disposizione - contro lo Sporting Braga.

Come sopperire all'emergenza
Come se non bastassero le difficoltà in questo subentro, Mazzarri è rimasto subito senza terzini sinistri. Dopo l'infortunio di Mario Rui (che ne avrà almeno per un'altra ventina di giorni), a Bergamo è arrivato anche quello di Olivera che ha dato appuntamento al 2024. Il Napoli non interverrà per uno svincolato, considerando che sono tutti fermi da mesi e avrebbero bisogno di tempo per entrare in condizione (ed a quel punto rientrerebbe Mario Rui). Per questo Mazzarri proverà un adattamento dei suoi (ricordando l'invenzione Zuniga a sinistra).

Chi può adattarsi già domani?
A Bergamo è stato lanciato nella mischia Juan Jesus, non poco in difficoltà però in velocità e concettualmente non cambierebbe molto con Natan (che Mazzarri non vuole togliere dal centro della difesa). Le altre soluzioni d'emergenza coinvolgono Zerbin che verrebbe arretrato, ma non ha mai fatto il terzino, il Zanoli che però dovrebbe cambiare corsia oppure la titolarità del giovane terzino a destra con Di Lorenzo a sinistra (ruolo già ricoperto per emergenza con Ancelotti) ma a quel punto Mazzarri cambierebbe ben due caselle della linea difensiva.