Napoli, ecco la scheda di Erwin Hoffer

Scheda tecnica, anagrafica e aneddoti sulla nuova punta del Napoli
28.07.2009 22:18 di Salvio Passante  articolo letto 22179 volte
Napoli, ecco la scheda di Erwin Hoffer

Nato a Baden il 14 aprile 1987, Herwin Hoffer detto "Jimmy" per riecheggiare il famigerato sindacalista mafioso dell'America degli anni cinquanta Jimmy Hoffa, cresce in una famiglia numerosissima (otto fratelli ed una sorella Elvira). Inizia il suo excursus honorum nelle nell'SC Haidhof e nel Tribuswinkel, fino a quando le giovanili del Badener gli consentono il passaggio all'Admira Wacker. Con la compagine di Wacker debutta nella massima serie austriaca non ancora maggiorenne nel 2005. Resta due anni realizzando 4 gol, score non sufficiente a salvare la sua squadra che a fine stagione retrocede. L'anno successivo passa al Rapid Vienna, ma la sua prima stagione in maglio biancoverde non è esaltante. Solo 4 gol in in 21 partite il suo bottino. Nel 2007 sale alla ribalta internazionale. Con il Rapid realizza dieci gol nella Österreichische Fußball e si candida campione d'Austria realizzando uno storico Hattrick contro il Salisburgo, ma è nel mondiale under 20 che da prova delle sue abilità. Il "Talismano" di Baden, infatti non delude le aspettative quando il tecnico Gludovatz lo lancia nella mischia a match iniziato contro Gambia e Usa. Hoffer di fatto regala goal e qualificazione alla sua nazionale. Un portafortuna, insomma. La cavalcata trionfale della selezione austriaca under 20 si ferma però in semifinale contro il Cile. Al termine della competizione Hoffer viene inserito dai talent scout internazionali nella top ten delle migliori punte al pari di Janczyk, Adu, Cavani, Adrian lopez, Pato, Fenin, Aguero. Dos Santos e Alexis Sanchez, "craque" che hanno fatto tanta strada. 3 gol il suo bottino finale. Dopo aver strabiliato gli addetti ai lavori di tutto il mondo debutta in nazionale maggiore il 2 giugno 2007, all'età di 20 anni contro il Paraguay. Segna il suo primo gol contro la Romania nelle qualificazioni ai mondiali. La stagione 2008-2009 vede la sua piena consacrazione. Convocato per gli europei in Austria-Svizzera, Hoffer esplode tra le mura amiche siglando 27 gol nella Bundesliga. Il Rapid Vienna chiude la stagione alle spalle della corazzata Salisburgo. Hoffer ormai pronto a spiccare il volo, attende la chiamata della vita. Arriva dalla vicina Lindabrunn. Svelato in meno di 24 ore il mister x declamato dal patron De Laurentiis: Herwin Hoffer seconda punta di 176 cm per 72 kg, sarà lui il vice Lavezzi nella stagione 2009-2010. Vanta 11 presenze e 2 gol con la maglia della sua nazionale. E' il secondo austriaco della storia del Napoli dopo Yuri Garics. Il suo motto è non mollare mai.
 


Per conoscerlo meglio la redazione di TuttoNapoli.net ha contattato il collega austriaco Jakob Rosenberg, del magazine Ballestrer, grande esperto di calcio austriaco nonchè tifoso del Rapid. Ecco come descrive il "Jimmy" azzurro: "Il Napoli ha messo a segno un grande colpo di mercato. Hoffer è il giovane più promettente del panorama calcistico austriaco. E' un attaccante velocissimo, cinico sotto porta. Il dribbling non è il suo forte, fa del fiuto del gol la sua arma vincente. Nel 2007 ha sbalordito tutti nel mondiale under 20, dopo di che è esploso con la maglia del Rapid. Mettendo a segno 27 gol nella scorsa stagione è diventato l'idolo inconstrato della tifoseria viennese. Agli europei ha giocato contro la Germania, ma non ha convinto. E' un giovane dagli ampi margini di miglioramento, fortissimo in progressione, letale in contropiede. Caratterialmente è molto timido, non ama le luci della ribalta e la movida. Recentemente alcuni giocatori del Rapid sono stati beccati in piena notte a fare baldoria per le strade della capitale, lui non c'era. Ribadisco, avete comprato un gran bel giocatore".

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL'ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.TUTTONAPOLI.NET