Il Roma: "Al Napoli è stato proposto Seri: i dubbi di Giuntoli"

Il peccato originale si chiama Amrabat: era lui l’erede designato di Allan, passato nelle scorse settimane all’Everton
25.09.2020 14:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Giovanni Scotto per 'Il Roma'
Il Roma: "Al Napoli è stato proposto Seri: i dubbi di Giuntoli"

Il peccato originale si chiama Amrabat: era lui l’erede designato di Allan, passato nelle scorse settimane all’Everton. Ma il Napoli non è riuscito a prendere l’ormai ex centrocampista del Verona, passato poi alla Fiorentina. Dopo questo flop di mercato è iniziata una ricerca di un elemento in mezzo al campo in grado di facilitare il 4-2-3-1, ma per ora nessuna operazione è riuscita. Veretout della Roma il secondo nome, un altro prediletto. Ma anche in questo caso, “no way”. Il club giallorosso non lo vende, e a dirla tutta i rapporti dopo l’affare saltato con Milik non sono così buoni. Resta poco da fare, adesso: il calciomercato si avvia mestamente alla conclusione, e il club azzurro aspetta qualche opportunità. Tu chiamale, se vuoi: occasioni.

Una di queste potrebbe essere Matias Vecino dell’Inter. Centrocampista duttile, in grado di fare entrambe le fasi, ma praticamente in grado di fare tutto. Conte mal lo digerisce, preferendo toglierselo di torno. Al club azzurro, tramite il suo agente Alessandro Lucci, è stato offerto a condizioni favorevoli. Un prestito con obbligo di riscatto. Operazione complessiva da 20 milioni. Il Napoli, va detto, vorrebbe un semplice prestito con diritto, ma il problema con cui il ds azzurro Giuntoli deve fare i conti è l’infortunio del calciatore. L’uruguaiano è alle prese con un problema al ginocchio da mesi: dopo il lockdown, di fatto, non ha più giocato. A luglio si è operato per sistemare il fastidio al menisco, e dovrà rimanere fermo ancora a lungo. Rientro previsto a novembre. Storicamente, il Napoli di De Laurentiis si è sempre guardato bene dall’ingaggiare giocatori infortunati. Anzi, il presidente azzurro (anche a seguito di spiacevoli episodi, vedi Grassi) è attentissimo alle condizioni fisiche dei calciatori in procinto di vestire la maglia del Napoli. Santon, ad esempio, fu rispedito al mittente (era proprio l’Inter) perché le sue visite mediche non convinsero i medici dei partenopei. Ecco perché sarebbe davvero sorprendente che De Laurentiis possa dare il via libera per l’uruguaiano, che comunque - in assoluto - resta elemento gradito anche a Gattuso.

Nei giorni scorsi al Napoli sarebbe arrivata anche un’altra proposta: sempre con un prestito e obbligo di riscatto. Si tratta di Jean Michael Seri, centrocampista del Fulham. Il 29enne ivoriano, in scadenza nel 2022, è tornato in Premier League dopo il prestito al Galatasaray. Il mediano, ancora in uscita, può essere preso in prestito per 1,5 milioni di euro. Per lui in Turchia nella scorsa stagione 37 presenze e 2 gol. Seri sarebbe stato proposto anche all’Inter: e proprio in questo giro di contatti, l’idea sarebbe arrivata anche al Napoli. Pure in questo caso la pista è complicata: Giuntoli cerca un centrocampista che già conosce la Serie A, e che quindi non soffra l’ambientamento. Nelle scorse settimane, prima dell’approdo al Genoa, Lucci propose a Giuntoli l’ormai ex Lazio Badelj. Il Napoli rifiutò, ma forse poteva far comodo.