Sconcerti: "Non solo Vlahovic e Haaland, c'è pure Osimhen: fa tutto e va più in alto"

Il centravanti è un ruolo che raramente fa crescere in fretta. A vent’anni o poco più il centravanti diverso è già riconoscibile, ma non ha continuità
29.01.2022 09:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Sconcerti: "Non solo Vlahovic e Haaland, c'è pure Osimhen: fa tutto e va più in alto"
TuttoNapoli.net

Il centravanti è un ruolo che raramente fa crescere in fretta. A vent’anni il centravanti diverso è già riconoscibile, ma non ha continuità, appare incompleto. E' un ruolo d'esperienza e intelligenza, scrive sul Corriere della Sera il giornalista Mario Sconcerti analizzando le punte a partire da Vlahovic e Halland: "Due anomalie perché grandi grossi e subito tanti gol. Credo che oggi si faccia esperienza prima perché le partite sono molte di più e la comunicazione pressa. Vlahovic è un centravanti moderno con caratteristiche classiche, è febbrile nei movimenti ma geometrico. Ha impiegato un anno in più a uscire perché non capiva la sua partita, pensava di dover cercare il gol ad ogni palla che giocava. Così sbagliava i tempi per frenesia, impazienza. Haaland ha molto poco di classico, è un giocatore unico, ha movimenti così verticali e veloci da sembrare alieni".

Ma c'è anche Osimhen: "C’è un terzo ragazzo che ha qualcosa di eccezionale, parlo di Osimhen. Ha bisogno di più spazio di Vlahovic e Haaland, ma sa fare tutto. In area da fermo è quello che va più in alto. È meno disciplinato, ha i movimenti disordinati di Cerezo ed Asprilla, per questo poco prendibili. Ma è freddo al momento del tiro. Per me un grande giocatore appena disturbato dall’entropia".