Il vero diamante non è mai stato quello di Ferrara

Fu una scelta, quella, che stupì tutti. Ancelotti la giustificò parlando di necessità tattiche in fase difensiva
19.02.2020 22:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il vero diamante non è mai stato quello di Ferrara

Chi si stupisce, oggi, per le qualità di Elmas, forse lo criticò a Ferrara contro la Spal, quando fu costretto a giocare da esterno destro, lui che si esalta sul lato sinistro e dal campo e comunque con licenza di rientrare essendo una mezzala pura. Fu una scelta, quella, che stupì tutti. Ancelotti la giustificò parlando di necessità tattiche in fase difensiva. In concreto, il talento macedone ebbe grosse difficoltà faticando sia in fase passiva che nella costruzione della manovra. Da allora, dopo un buon avvio con diversi minuti raccolti da centrale di centrocampo, l'ex Fenerbahce ha visto pochissimo il campo. Fino all'arrivo di Gattuso. Il nuovo allenatore gli ha dato fiducia prima schierandolo come interno a tre e poi come esterno alto a sinistra al posto dell'infortunato Insigne, un ruolo che ha ricoperto con tanta qualità ma anche applicazione e quel "veleno" di cui ha parlato Gattuso dopo l'Inter. Una bella intuizione di mercato valorizzata da Ringhio Star.