TN - De Biasi: "Ancelotti sta facendo quello che doveva, Juve fuori portata. Arsenal? L'avversaria peggiore! Ho un rimpianto su Hysaj..."

Le sue considerazioni ai microfoni di TuttoNapoli
19.03.2019 19:24 di Gennaro Di Finizio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
TN - De Biasi: "Ancelotti sta facendo quello che doveva, Juve fuori portata. Arsenal? L'avversaria peggiore! Ho un rimpianto su Hysaj..."

(di Gennaro Di Finizio). L’esordio in Serie A sulla panchina del Modena proprio contro Carlo Ancelotti, nel lontano campionato 2002/03, quando l’attuale tecnico del Napoli allenava il Milan. Gianni De Biasi, che nel recente passato ha guidato l’Albania da ct, ha avuto anche modo di avere tra le mani Elseid Hysaj, che al momento non vive la sua migliore stagione in azzurro dopo il triennio Sarri. La redazione di TuttoNapoli ha intervistato proprio De Biasi, per parlare del momento in casa azzurra: “Il Napoli sta facendo il campionato che doveva fare, ha qualche punto in meno rispetto alla passata stagione ma ha fatto anche qualche cambiamento, sotto il punto di vista dei giocatori ma anche sotto il punto di vista tattico. Ancelotti sta avendo la possibilità di conoscere meglio i propri giocatori. Il Napoli sta facendo quello che doveva fare, cerco è stato sfortunato in Europa League, ma se la giocherà con determinazione e diginità”.

Il gap dalla Juventus è ancora importante. “Perché c’è differenza tra le due squadre, Ancelotti è arrivato in un gruppo nuovo e deve pagare un po’ di dazio, ma tutto sommato è la Juve è che fuori concorso, a parte la sconfitta contro il Genoa, non aveva mai perso, tre pareggi, questo dà l’idea di una squadra fuori portata per il nostro campionato. Ma c’è da dire che c’è un largo vantaggio su Inter e Milan, il secondo posto sarà una magra consolazione, intanto è ai quarti di Europa League”.

Ecco, l’Arsenal è una squadra di tutto rispetto… La peggiore che potesse capitare, neanche il Chelsea è a quell’altezza. Sono due squadre pericolose, l’Arsenal ha un allenatore che l’ha vinta tre volte. Emery sa come fare per arrivare, ha la squadra poterlo fare, mi auguro che il Napoli sappia tirare il massimo ed anche di più”.

Lei ha allenato Hysaj con la nazionale albanese. Ora vive il continuo ballottaggio con Malcuit. “Quante volte ho rimpiato questa situazione: quando lo convocavo io giocava sistematicamente con Sarri, infatti mi arrabbiavo perché speravo che ogni tanto lo facesse recuperare! Credo però che la gestione di Ancelotti sia buona, ha la possibilità di mettere in campo sempre giocatori freschi, è chiaro che la continuità potrebbe dagli qualcosa in più, poi è anche vero che ti toglie la freschezza atletica. Il Napoli sta costruendo un bel gruppo di giocatori giovani e di prospettiva, può solo migliorare dalla prossima stagione”.

Lei ha esordito in Serie A contro Ancelotti, la sua carriera l’ha portato a Napoli dopo una parabola ricca di successi. “E’ uno che si sa ambientare in qualsiasi situazione, se gli dai undici portiere lui ti fa la squadra lo stesso! È stata una buona scelta, l’importante è che ci sia la giusta armonia, lui non è uno che divide ma che unisce, è una grande qualità. Si fa voler bene e non crea particolari tensioni, anzi sminuisce quelle che ci sono attorno alla squadra, tutela i suoi giocatori”.