CdM - Spogliatoio spaccato in quattro gruppi: dai ribelli ai saggi, tutti i nomi

Noti a tutti i tifosi i problemi legati allo spogliatoio del Napoli. L'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno va oltre e individua quattro schieramenti
04.12.2019 10:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
CdM - Spogliatoio spaccato in quattro gruppi: dai ribelli ai saggi, tutti i nomi

Noti a tutti i tifosi i problemi legati allo spogliatoio del Napoli. L'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno va oltre e individua quattro schieramenti, quattro gruppi diversi di calciatori, ognuno con una propria idea. Spaccatura ancora più evidente in occasione della festa di compleanno di Maksimovic, di ieri, festeggiata una settimana dopo. Festa a cui hanno partecipato pochi: altro indizio, questo. 

Il primo gruppo, secondo il quotidiano, è quello dei ribelli, ovvero i senatori dell'ammutinamento, vale a dire Insigne, Allan, Mertens, Callejon e Koulibaly. Loro i fautori del ritiro non rispettato dopo Salisburgo, ognuno con una propria storia, tra rinnovi in stand-by, cessioni vicine e poi sfumate. C'è poi il gruppo dei dissidenti composto da: Ghoulam, Milik, Mario Rui e Hysaj. Restano a guardare, non si esprimono tanto. C'è poi la parte "saggia" dello spogliatoio composta da Llorente, Karnezis, Manolas, Maksimovic, Fabian e Zielisnki. Loro sono definiti mediatori. Infine l'ultimo gruppo è quello composto da quelli che erano favorevoli al primo ritiro e lo sono anche per quest'ultimo: Meret, Di Lorenzo, Lozano, Luperto, Gaetano e Ospina. I pacifisti, secondo il quotidiano.