Borriello: "Mi sarebbe piaciuto chiudere la carriera a Napoli. Con Ancelotti ho esordito in A..."

Marco Borriello, calciatore dell'UD Ibiza, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte
12.10.2018 15:30 di Jacopo Ottenga  articolo letto 17229 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Borriello: "Mi sarebbe piaciuto chiudere la carriera a Napoli. Con Ancelotti ho esordito in A..."

Marco Borriello, calciatore dell'UD Ibiza, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte durante la trasmissione Si Gonfia la Rete: "Da bambino ero tifosissimo del Napoli, quando papà non mi portava allo stadio mi lasciava sempre una radiolina per sentire le partite. Mi sarebbe piaciuto finire la carriera nella squadra del mio cuore, ma purtroppo non è stato possibile, non so per quali motivi, sicuramente gli azzurri avranno avuto altri progetti, stanno puntando sui giovani, ma mi sarebbe piaciuto venire a fare la terza-quarta punta, conosco anche Ancelotti, l’ho avuto diversi anni al Milan, ognuno alla fine ha fatto la sua scelta di vita, siamo felici entrambi, continuerò a tifare Napoli da qui. Con Carlo ho esordito in Serie A, ha questo valore di rendere tutti partecipi, ti fa sempre una carezza anche quando non giochi.

Sul campionato? La Juve si rafforza ogni anno, Ancelotti ha avuto qualche difficoltà all’inizio, però poi nelle ultime gare ha preso in mano la situazione, ha espresso un grande calcio, quindi c’è fiducia nel futuro. Sono tutti bravi i giocatori azzurri, non vedo nessun fuoriclasse, anche se alcuni hanno colpi strepitosi, come Zielinski, Insigne, Mertens, Koulibaly, ma è la squadra che funziona, difendono e attaccano tutti insieme, gli manca magari un Higuain, un Ronaldo, una ciliegina sulla torta, speriamo che il presidente De Laurentiis possa regalare un gioiello ai tifosi".