Crotone, Stroppa in conferenza: "Napoli straordinario. Gattuso lo proporrei presidente regione"

È ancora a secco di vittorie il Crotone di Giovanni Stroppa che domani all'Ezio Scida affronterà il Napoli di Gattuso
05.12.2020 18:45 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Crotone, Stroppa in conferenza: "Napoli straordinario. Gattuso lo proporrei presidente regione"

È ancora a secco di vittorie il Crotone di Giovanni Stroppa che domani all'Ezio Scida affronterà il Napoli di Gattuso. Per alimentare la fiammella della speranza i pitagorici dovranno cercare di ottenere a tutti i costi un risultato positivo, anche perché le altre concorrenti alla salvezza fino ad ora hanno dimostrato di avere un passo decisamente diverso rispetto au rossoblù.

Quale errore non dovrà assolutamente fare il suo Crotone per portare a casa punti?
“Ci vorrà attenzione, abbiamo dimostrato che quando lo facciamo possiamo tener testa a tutti. Adesso avremo questo scoglio che è il Napoli, ovviamente però cercheremo di fare risultato. La squadra ha sempre fatto ottime prestazione, anche se c'è da mettere da parte il secondo temo di Bologna in cui non siamo stati all'altezza”.

Considerando alcuni recuperi si prevede una formazione diversa domani?
“Abbiamo recuperato praticamente tutti, tranne Cigarini che ne avrà un po' di più, vedremo”.

Insigne, Mertens sono ovviamente attaccanti di spessore. Se saranno in campo ha previsto un’accurata sorveglianza?
“Ci sono calciatori importanti in tutti i ruoli, gli attaccanti in particolare sono di livello internazionale. Non è soltanto individualmente che sono bravi, ma ammiro molto Gattuso: ha un'identità importante e forse è la squadra che gioca meglio in campionato. Noi non dovremo commettere errori e avere attenzione maniacale in tutte le cose, anche se di fronte avremo calciatori che possono risolvere le gare in un attimo”.

Il Napoli, sul campo, fuori casa ha sempre vinto. Un valido motivo per schierare una formazione più coperta in difesa?
“Non so cosa significa difendersi meglio, noi cercheremo di lavorare come abbiamo fatto, uomo contro uomo o di reparto. Alla fine sono le motivazioni a fare la differenza”.

Arrivati alla decima giornata con 2 soli punti, che bilancio si sente di tracciare e soprattutto lei si sente in discussione?
“Per i risultati ol bilancio è sicuramente negativo, non sarei obiettivo se dicessi il contrario. Ma penso che la squadra abbia dimostrato di poter stare nel campionato, ma ci vuole altro. Tornando indietro abbiamo pagato caro alcuni errori, sappiamo che tipo di precampionato abbiamo fatto, mi tengo strette le prestazioni. Per quanto mi riguarda dovreste chiedere alla società, io continuo a credere e a lavorare, sono sicuro che i risultati arriveranno”.

Premettendo che lei vede e valuta i calciatori ogni giorno, ma Rojas non è ancora pronto per giocare neanche 10 minuti?
“Poteva andare dentro anche domenica scorsa, sta crescendo ma non voglio assolutamente bruciarlo. Lo considero e potrà essere una risorsa”.

Riviere come sta?
“Non è in condizione, anche se lo abbiamo recuperato. Sono contento perchè finalmente ci sono quasi tutti e possiamo allenarci bene”.

Cosa pensa di Gattuso?
"Lo candiderei alla presidenza della Regione, è un uomo e un riferimento. Rino è eccezionale sotto tutti gli aspetti”.