Juve, l’ex presidente: "Sono disperato per il ko del Napoli contro l'Inter per due motivi"

"Si sente la mancanza di Giuntoli a Napoli? De Laurentiis non ammetterà mai una sconfitta, si crede perfettissimo ed il dominus assoluto della squadra".
05.12.2023 21:30 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
Juve, l’ex presidente: "Sono disperato per il ko del Napoli contro l'Inter per due motivi"
TuttoNapoli.net
© foto di Giacomo Morini

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di 'Punto Nuovo Sport', è intervenuto Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus: "Sono dispiaciuto e quasi disperato per la sconfitta del Napoli contro l'Inter. Non solo non ha fermato i nerazzurri, ma ora arriveranno alla sfida con la Juventus col coltello fra i denti. Sarà una gara cruenta e importantissima per tutte e due. Se il Napoli perde, il suo profilo si ridimensiona ulteriormente e rischia sul serio anche per l'Europa. E anche la Juve ha bisogno disperato di punti per blindare la zona Champions e per restare in scia dell'Inter.

Si sente la mancanza di Giuntoli a Napoli? De Laurentiis non ammetterà mai una sconfitta, si crede perfettissimo ed il dominus assoluto della squadra. Il fatto che Giuntoli se ne sia andato testimonia che anche lui era stufo di lavorare nel Napoli, ma ADL gli ha fatto pagare tutte le penali del caso prima di salutarlo. De Laurentiis ha sbagliato anche nella gestione di Spalletti, mandando una banale PEC per confermarlo: il Principe che comunica al Vassallo la permanenza... Spalletti da buon toscano non ha gradito e lo ha mostrato.

Osimhen? Mandarlo via in estate avrebbe fatto bene ai bilanci del Napoli. De Laurentiis è sempre stato maestro in questo, ma ha voluto blindare il suo gioiello. Firmarlo sarebbe un bel colpo, ma il rinnovo non è ancora arrivato. Contro la Juventus sarà più pericoloso di quanto vista tra Real e Inter, sta crescendo fisicamente.

Zielinski alla Juventus? Mi piacerebbe molto, proprio perché piace a Giuntoli (ride ndr)".