Livio Cori a TN: "Cantare al San Paolo? O fridd nguoll! Nino D'Angelo? Maradona gli raccontava delle tarantelle..."

17.11.2019 20:45 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Gennaro Di Finizio
Livio Cori a TN: "Cantare al San Paolo? O fridd nguoll! Nino D'Angelo? Maradona gli raccontava delle tarantelle..."

Nel corso della lunga intervista rilasciata ai microfoni di TuttoNapoli, il cantante Livio Cori ha parlato anche della sua performance al San Paolo per le Universiadi e non solo. 

Com'è cantare al San Paolo dopo i lavori? "Eh, o fridd nguoll! C'erano 50mila persone! Al di là dell'emozione del San Paolo, vederlo giù e pieno fa veramente da venire i brividi. E' stato emozionante quando è partita "A casa mia", poi ragionavo con il mio dj ed amico, io volevo mettere una maglia di Maradona, volevo cantare con quella, poi ho pensato vabè facciamo sempre le stesse cose. Mentre salivo le scale, poi, quando all'inizio c'era la parata, in quello stesso momento stava passando l'Argentina, e lo stadio gridava "Diego! Diego!", e pensavo a come si è sentito lui in passato".

Tu hai cantato con Nino D'Angelo, uno che ha scritto anche una pagina di storia del calcio a Napoli. "Quello che mi arriva sono aneddoti incredibili. Nino è super tifoso, ha scritto una parte di storia, degli inni del Napoli, è un piacere vivere il Napoli insieme a lui. Mi raccontava che una volta stava steso prima di una partita sul letto con Maradona, che gli raccontava le cose, e mi raccontava aneddoti di lui e Diego, hanno fatto anche un film insieme, e lui ha sempre avuto questo bel rapporto con Diego. Mi raccontava gli aneddoti sui ed i momenti privati con Diego, sul letto come siamo adesso io e te, magari gli raccontava la tarantelle con la Juve, e io mi immaginavo a due leggende sul letto insieme. Poi ci sono stato parecchio a contatto con Nino, siamo diventati famiglia. E' un padre artistico ed una persona che mi ha cambiato completamente, tutta una visione dell'arte e della vita in generale, è uno che ti trasmette tanto al di là della musica".