Torna a parlare Allegri: "Mi aspetto di lavorare ancora in Italia. Per l'80% allenare è psicologia"

Nell'intervista al Times, il tecnico Massimiliano Allegri svela desideri e progetti per il futuro
05.12.2020 12:45 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Torna a parlare Allegri: "Mi aspetto di lavorare ancora in Italia. Per l'80% allenare è psicologia"

"In Italia sono stato al Milan per quattro anni e alla Juventus per cinque. Ora mi aspetto di lavorare ancora in Italia, ma è difficile, o in Inghilterra". Nell'intervista al Times, il tecnico Massimiliano Allegri svela desideri e progetti per il futuro, soffermandosi però anche su quella che dovrebbe essere la peculiarità di un buon allenatore: "Non dovrebbe creare ansie ai giocatori. Se parti solo dalle due idee, dal tuo credo, e non dalla qualità del materiale che hai tra le mani, secondo me fai un grande errore. Sono i giocatori a decidere il gioco. L’allenatore deve essere uno psicologo - continua Allegri - L’80% è psicologia, il 20% è tattica. Dobbiamo guardare nella testa dei giocatori, perché sono giovani, sono ‘bambini’. Dobbiamo parlare con loro ogni giorno, sapere tutto, conoscere i loro problemi. I problemi di un diciottenne sono diversi da quelli di un veterano. Chi va in panchina deve avere fiducia nel suo allenatore. La prima qualità per un tecnico è la psicologia".