Sky - ADL sta già pensando all'allenatore dell'anno prossimo: c’è un indizio

Luca Marchetti, giornalista ed esperto di mercato di Sky Sport, è intervenuto a Radio Marte nel corso di 'Forza Napoli Sempre'
22.02.2024 22:50 di Francesco Carbone   vedi letture
Sky - ADL sta già pensando all'allenatore dell'anno prossimo: c’è un indizio
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Luca Marchetti, giornalista ed esperto di mercato di Sky Sport, è intervenuto a Radio Marte nel corso di 'Forza Napoli Sempre': "Il Barcellona, avversario importante, ieri nella prima mezz'ora ha messo paura al Napoli che però ha pareggiato la partita. Questo per me dà conforto. Perché qualcosa si è visto come atteggiamento; è presto, infatti, cercare di capire se il cambio allenatore ha portato, o meno, benefici.

Si è ritornati al 4-3-3, si è vista un'attitudine offensiva diversa, si è vista un'applicazione anche nei momenti di difficoltà che prima era venuta meno e credo che questi possano essere salutati come messaggi positivi per il futuro, per il prosieguo dei lavori di Calzona e del suo staff, e per la possibilità che il Napoli si rimetta in bolla rispetto a quelle che potevano essere le aspettative di inizio stagione. Vedere tutto questo di fronte ad una squadra, seppure in difficoltà, piena di talento, di giocatori importanti, con la possibilità che poteva mettersi male dall'inizio e aver ripreso la partita con il gol di Osimhen, credo siano segnali importanti.

Ora il Napoli ha la possibilità di potersi giocare il passaggio del turno. Secondo me il gesto di stizza di Kvaratskhelia può essere irrispettoso verso i compagni ma ci sta se ti aspettavi di più da te stesso. Poi, per il gruppo, sarebbe meglio evitarli in pubblico. La sostituzione effettuata ieri da Calzona è sicuramente un segnale che ha dato l'allenatore visto che Kvara non girava. Un segnale sia per l'impegno che bisogna metterci sia per tenere tutti sulla stessa lunghezza d'onda. Io so che con il nuovo allenatore certi atteggiamenti non vanno bene. 

Credo che il Napoli stia già pensando al futuro, altrimenti non avrebbe preso Calzona con un contratto per 4 mesi. La cosa è stata fatta anche dalla Roma che ha preso De Rossi fino a fine stagione. Anche se questo non esclude che Calzona e De Rossi possano essere gli allenatori della prossima stagione. Di sicuro sono state delle scelte che hanno delle similitudini: entrambi conoscono l'ambiente ed è un particolare da non sottovalutare. Calzona conosce un bel po' di giocatori, è avvezzo al 4-3-3, sistema sul quale è costruito il Napoli.

Ed ha la possibilità di mettersi in mostra perché è conscio del proprio valore, è convinto che il suo apporto potrà fare la differenza e se va bene per il Napoli va bene anche a lui. Per Calzona è una grande vetrina e per il Napoli una scelta intelligente, visto che nello staff di Calzona ci sono professionisti che conoscono molto bene la piazza. Per lui mi auguro che le cose vadano bene e ci sia un futuro”.