Napoli-Juve 2-1, le pagelle: fase difensiva perfetta! Zielu-Insigne super, Demme-Manolas-Di Lorenzo: non si passa! Sarrismo? Sterile!

26.01.2020 23:04 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Napoli-Juve 2-1, le pagelle: fase difensiva perfetta! Zielu-Insigne super, Demme-Manolas-Di Lorenzo: non si passa! Sarrismo? Sterile!

Meret 6 - Una presa bassa su Higuain, ma abbastanza semplice. Discreto giro palla, qualche uscita, per il resto non è impegnato fino all'intervento su Cristiano che gli brucia il tempo anche se non era così semplice intervenire.

Hysaj 6,5 - Da premiare per l'ottimo secondo tempo, soprattutto in fase difensiva, presidiando bene la zona e uscendo sempre in grande stile dalla pressione. Si esalta dopo un tunnel su Matuidi e cresce come fiducia partita dopo partita.

Manolas 7 - Dalle sue parti semplicemente non si passa. Provano a puntarlo in un paio di circostanze, ma non gli lascia neanche il calcio d'angolo. Allontana la minaccia e rispetto al solito esce anche meglio dal basso, a testimonianza che il lavoro di Gattuso inizia a dare i suoi frutti.

Di Lorenzo 7 - Si distrae probabilmente sul rimbalzo che porta Cristiano al 2-1, ma dopo una partita monumentale. Sembra nato centrale difensivo, sovrastando gli avversari e uscendo anche pulito da dietro in impostazione.

Mario Rui 6,5 - Spinge più nella ripresa, con la catena mancina che torna a funziona molto bene. In fase difensiva si esalta con almeno tre chiusure di ottima fattura, anticipando d'astuzia un cliente furbissimo come Dybala. Fa tremare il San Paolo con un retropassaggio su Meret.

Fabian 6 - Non incanta. Raggiunge la sufficienza per il sacrificio difensivo nella fase finale del match, dove cala meno dei compagni probabilmente per il suo passo più regolare fatto di meno strappi. In difficoltà nel primo tempo, arenandosi spesso sulla trequarti e scatenando un paio di ripartenze.

Demme 7 - Generoso, applicato, sempre ben posizionato nelle transizioni negative. Toglie dal match Dybala, che poi non a casa Sarri allarga a destra. Il giallo lo condiziona un po', gli avversari provano a portarlo al fallo, e Gattuso lo richiama in panchina (dal 69' Lobotka 6,5 - Ottimo impatto sul match, eludendo sempre la pressione bianconera nel momento di maggiore spinta)

Zielinski 7 - Finalmente caparbio a rimorchio, seguendo l'azione e pure la respinta del portiere, sblocca il match e spezza l'equilibrio. Cambia spesso passo centralmente, si sdoppia in fase difensiva ed esce stremato (dall'81' Elmas sv)

Callejon 6,5 - Cresce nella ripresa e con lui tutta la squadra. Dopo un primo tempo deludente, sprecando un paio di 4 contro 3 con brutti cross, nella ripresa azzecca le scelte, calibra malignamento diversi traversoni e poi manda Insigne al gol.

Milik 6 - Partita non facile tra i centrali bianconeri. Un colpo di testa nel primo tempo, nella ripresa si abbassa spesso per favorire lo sviluppo ma in pressione, nei ripiegamenti o nella difesa del pallone riesce a portare qualcosa a casa (dal 90' Llorente sv)

Insigne 7,5 - Come con la Lazio, si sacrifica mettendo il cuore in campo ed alla fine viene premiato anche con un bellissimo gol che chiude la partita. Fantastico il ripiegamento difensivo su Douglas Costa, incitando poi la Curva A, che testimonia il sacrificio difensivo. Col pallone è lui a propiziare tutte le giocate, nella catena di sinistra che torna a funzionare nella ripresa. Oltre al gol, propizia anche il vantaggio con il tiro che Szczęsny non trattiene.

Gattuso 7,5 - Quanto anticipa alla vigilia, viene applicato dalla sua squadra in campo. Il Napoli non esce in un pressing ultra offensivo, ma si compatta, soffre, chiude gli spazi, concede 0 tiri alla Juventus fino al 2-0. Nella ripresa il Napoli trova coraggio anche con le catene esterne, soprattutto la mancina, ma le cose migliori - seppur senza Ospina - arrivano sempre partendo dal basso, eludendo la pressione bianconera ed aprendosi il campo creando diverse volte attacchi contro soltanto 5 o 6 elementi bianconeri.