Perché Gattuso ha sfruttato i cambi solo all'83'?

A partire da Mertens, che giovedì aveva "solo 20 minuti nelle gambe", rimasto in campo per 83 minuti per poi uscire decisamente affaticato
01.03.2021 16:30 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
Perché Gattuso ha sfruttato i cambi solo all'83'?
TuttoNapoli.net
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Continua a far discutere la gestione della rosa da parte di Rino Gattuso. Con la fatica dell'impegno di Europa League di giovedì col Granada, ed un lungo tour de force alle spalle e che proseguirà mercoledì col Sassuolo e poi col Bologna, il tecnico del Napoli nonostante il 2-0 al 66', contro un Benevento apparso spuntato e mai pericoloso, non ha sfruttato la panchina "ritrovata" per gestire le forze.

A partire da Mertens, che giovedì aveva "solo 20 minuti nelle gambe", rimasto in campo per 83 minuti, uscendo decisamente affaticato (e con ghiaccio sulla caviglia, ma speriamo sia una precauzione), ma anche Zielinski e lo stesso Politano, che andrebbe gestito perché senza sostituto ancora a lungo per l'assenza di Lozano ed anche per i continui strappi che lo portano a sfinirsi. Sorprendono anche i 95 minuti giocati da Ghoulam, mai considerato quest'anno, ma dopo il Covid tornato inspiegabilmente in forma. Qualche minuto per Lobotka avrebbe permesso di gestire anche Fabian, sempre in campo al rientro dal Covid, senza dimenticare Di Lorenzo, ormai in campo ininterrottamente da mesi. Gattuso non ha neanche usato il quarto e quinto cambio, pur avendo Rui, Demme e Lobotka in panchina.